Takeaway al cinema

L'ultima interpretazione di Libero De Rienzo nel film di Renzo Carbonera: "Una storia di doping che si concentra sui rapporti umani, con delicatezza e umanità" spiega il regista. In sala
Takeaway al cinema
Libero De Rienzo in Takeaway

Dopo essere stato presentato e accolto con calore ad Alice nella Città, esce in sala Takeaway, secondo lungometraggio di Renzo Carbonera, che arriva dopo Resina (disponibile su Prime Video), e aver realizzato 10 documentari.

Con Libero De Rienzo, nella sua ultima interpretazione come coprotagonista, Carlotta Antonelli. Li affiancano Primo Reggiani, e Paolo Calabresi e Anna Ferruzzo, con la natura innevata del Terminillo.

“Questa è una storia di doping–sottolinea il regista-frutto della fantasia, che al suo interno contiene frammenti di moltissime storie, vere e documentate. Un tema delicato, poco trattato, spesso con i toni dello scandalo, demonizzando o minimizzando i risvolti, facendo anche entrambe le cose contemporaneamente. Il film intende focalizzare il dibattito su questo fenomeno con delicatezza e umanità, concentrandosi sui rapporti umani che ci stanno dietro, sulle storie e le motivazioni dei personaggi, che seguono uno schema spesso comune a molti atleti e giovani che si avvicinano allo sport, sulle origini e sui moventi, sugli effetti psicologici e fisici che ne conseguono”.

 

L’incontro con la Natura, e le protagoniste di Takeaway e di Resina, il suo primo lungometraggio, entrambe di nome Maria (in Resina interpretata da Maria Roveran, e in Takeaway da Carlotta Antonelli).

 

Il ricordo di Libero De Rienzo, e il rapporto creativo con gli interpreti di Takeaway.

Prodotto da 39 FILMS e Interzone Pictures in collaborazione con Rai Cinema, arriva finalmente al cinema grazie a Fandango.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy