Infinity orientale

The Soup, One Morning è il miglior film della 4ª edizione del festival di Alba. Premio Signis ad André Valente
17 Aprile 2005
Infinity orientale

Il giapponese The Soup, One Morning di Takahashi Izumi vince la quarta edizione dell’Infinity Festival di Alba. La giuria composta da Alessandro D’Alatri, Barbara Albert e Pierre Chevalier ha scelto di premiare quest’opera come miglior film “per l’audacia stilistica e narrativa con cui il regista esplora lo spirito umano”. Il riconoscimento per la regia è andato alla portoghese Catarina Ruivo per l’opera prima André Valente, premiato anche dalla giuria Signis perché ha il merito di raccontare la storia del piccolo André e della sua mamma “senza falsi moralismi”. Una menzione speciale è stata poi consegnata al film Tarfaya del marocchino Daoud Aoulad-Syad. I vincitori del concorso per i documentari “Cinema, uno sguardo nuovo” sono El cielo gira della spagnola Mercedes Álvarez come miglior film e Il vecchio e il suo giardino di pietre dell’iraniano Parviz Kimiavi per la regia. Menzione speciale all’italiano L’anno di Rodolfo di Daniel Ruffino e Federico T. Tonozzi. Il pubblico del festival ha invece scelto di premiare, per il concorso principale, il finlandese For the Living and the Dead di Kari Paljakka e, per i documentari, il danese To Damascus di Jeppe Debois Baandrup, Morten Kjems Juhl e Michael Madsen.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy