Corti d’Argento, Santamaria c’è

L'esordio alla regia dell'attore, The Millionairs, incassa il riconoscimento speciale dei giornalisti: i Nastri short il 18 aprile a Roma
Corti d’Argento, Santamaria c’è
Claudio Santamaria

Nastro d’Argento speciale a Claudio Santamaria per il miglior esordio alla regia, con The Millionairs il cortometraggio prodotto da Gabriele Mainetti con il sostegno Lu.Ca, l’accordo tra Lucania e Calabria Film Commission e l’interesse culturale del MiBACT, presentato a Venezia dalle Giornate degli Autori.

Lo annunciano i Giornalisti Cinematografici verso il gran finale dei Corti d’Argento 2018, a Roma il 18 Aprile prossimo, quando alla Casa del Cinema saranno consegnati premi e menzioni speciali ai film migliori dell’annata. Con l’annuncio di questo Nastro che segue la consegna, a Cortina, del Premio speciale dell’anno a Gianni Amelio (Casa d’altri, sul dopo terremoto ad Amatrice) anche la selezione finalista 2018 ampliata, negli ultimi giorni, a una settantina di titoli, tutti realizzati e presentati nei principali Festival e nelle rassegne specializzate nel corso del 2017.

Distribuito da Lucky Red e trasmesso da Studio Universal, The Millionairs  mette in scena una lunga notte durante la quale un bosco diventa teatro per una serie di efferati omicidi che coinvolgono una serie di personaggi, ingolositi da una valigetta carica di banconote. È, insomma, un affresco sull’avidità umana tratto dalla graphic novel di Thomas Ott e interamente basato sulla forza delle immagini, senza dialoghi. Questa struttura narrativa ha permesso a Santamaria “di raccontare la storia utilizzando il cinema nella sua forma più pura, attraverso, cioè – come ha spiegato nelle note di regia – il racconto per immagini”.

Il Sngci che produce i Nastri d’Argento con il sostegno del MiBACT –Direzione generale per il Cinema, e ha già assegnato quest’anno i premi per i migliori documentari, ricorda che alla selezione ufficiale è abbinata una sezione speciale con alcuni ‘corti’ particolarmente attenti ai temi sociali: con i film firmati da Andrea De Sica, Paolo Genovese, Sidney Sibilia, nati anche grazie al coinvolgimento economico di onlus o veri e propri brand intervenuti nella loro produzione, altre due proposte d’autore, firmate da Pippo Mezzapesa e Salvatore Mereu. Cinque, inoltre, i corti segnalati per l’impegno civile, tra i quali – unica eccezione rispetto ai tempi ufficiali della selezione – Valeria, dedicato all’anniversario appena celebrato del quarantennale del rapimento Moro e del feroce omicidio degli uomini della scorta del Presidente della Dc, il 16 marzo 1978, inserito tra i titoli più significativi da segnalare proprio per la sua drammatica rievocazione di Via Fani, nel segno dell’ attualità.

I Giornalisti Cinematografici ricordano che per la selezione 2018, coordinata per il Direttivo del Sindacato ( Laura Delli Colli, Fulvia Caprara, Oscar Cosulich, Paolo Sommaruga e Stefania Ulivi), da Maurizio di Rienzo, sono stati in tutto visionati 140 corti di fiction e 20 di animazione, editi nel 2017 (8 i selezionati dal Progetto Migrarti, finalisti all’ultima Mostra di Venezia) e compresi, come da regolamento, entro il limite massimo dei 20’ di durata. Insieme ai premi, la mattina del 18 Aprile prossimo, come sempre negli ultimi anni, sarà dedicato ai corti un momento di approfondimento in collaborazione con il Centro Nazionale per il Cortometraggio guidato da Jacopo Chessa e, soprattutto, con Studio Universal, che ancora una volta condivide la giornata finalista dei Corti d’Argento con il Sngci.

The Millionairs di Claudio Santamaria

In quattordici minuti di assoluta tensione noir si intrecciano le vite di cinque personaggi interpretati da Sabrina Impacciatore, Peppe Servillo, Massimo De Santis, Giordano De Plano e Fabio Limongi. Sostenuto dall’intesa Lu.Ca. (tra Lucana Film Commission e Calabria Film Commission) e integralmente girato nel Parco del Pollino. The Millionairs è stato prodotto dalla Goon Films di Gabriele Mainetti di nuovo insieme a Claudio Santamaria dopo Lo chiamavano Jeeg Robot, con l’Interesse Culturale e il contributo economico del Mibact. Tratto dall’omonima graphic novel dell’illustratore svizzero Thomas Ott, il corto è stato anche sceneggiato da Claudio Santamaria. Al suo fianco Vittorio Omodei Zorini per la fotografia e Walter Fasano per il montaggio. Con Michele Braga (musiche), Massimiliano Sturiale (scenografia) e Mary Montalto (costumi).

Lascia una recensione

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy