Cattolici in festival

"Evangelizzare attraverso la cultura", dice Liana Marabini. Che presenta la prima edizione di Mirabile Dictu, a Roma fino all'11 giugno
8 Giugno 2010
Cattolici in festival

“Mi sta molto a cuore la Chiesa: ha un valore incommensurabile. Ho creato questo Festival per evangelizzare attraverso la cultura”. Così Liana Marabini presenta la prima edizione di “Mirabile Dictu – International Catholic Film Festival”, che si svolgerà all’Auditorium della Conciliazione di Roma dal 7 all’11 giugno.
La manifestazione nasce con l’intento di dare spazio ai produttori di film, documentari, serie tv, cortometraggi e programmi che promuovono valori universali e modelli positivi. “Per avere successo materiale bisogna avere una solida struttura spirituale  – prosegue Liana Marabini – anche attraverso i mezzi di comunicazione di massa: i film in programmazione non sono ecclesiastici, ma adatti a tutti”.  Alle opere in concorso saranno attribuiti dei premi e sarà consegnato un riconoscimento all’attore Giancarlo Giannini, “per la notevole carriera e l’ampia filmografia”.
La giuria, selezionata in base al profondo legame con il mondo cattolico, sarà composta da Luca Barbareschi, Benedicta Boccoli (“Faccio l’attrice, ma adoro il cinema e credo di essere un’ottima spettatrice”), Michelle Navadic, Gianni Quaranta, monsignor Perazzolo (“Questo festival semina speranza”), e la principessa Maria Pia Ruspoli (“Nel cinema attuale i valori sono stravolti e domina la volgarità”), mentre nel Comitato d’onore figurano Irene Pivetti (“Questo festival è coraggioso e giusto: lo dico da credente e soprattutto da operatrice culturale”), monsignor Ravasi, Claudio Scimone, il principe Sforza Ruspoli, la baronessa Mariuccia Zerilli Marimò e Antonino Zichichi.
In cantiere, anche il progetto di un canale satellitare che comprende “un palinsesto di film, documentari, messe, liturgie per capire meglio l’universalità della Chiesa e sarà visibile sulla piattaforma Sky”, dice Liana Marabini , che conclude: “Visto che il Vaticano ha risposto positivamente alla nostra iniziativa, dall’anno prossimo il Festival sarà aperto anche al pubblico: durerà due settimane e si svolgerà a maggio”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy