WILLARD E I TOPI

WILLARD

USA - 1971
WILLARD E I TOPI
Il ventitreenne Willard Stiles, orfano di padre, afflitto da una madre malaticcia e petulante, malvisto dal principale, Partin (che egli odia, a sua volta, perché ha acquistato con l'inganno l'azienda
che ora dirige, già proprietà della famiglia Stiles), trova un compenso alle proprie frustrazioni nello sfamare e ammaestrare, all'insaputa della madre, una corte di topi, Affezionatosi soprattutto a due di loro - un topo nero, Ben, e uno bianco, Socrate -, egli riesce a forza di cibo e il paziente addestramento, a trasformare i roditori in un temibile esercito, a lui devoto e in grado di ubbidirgli. Vistasi respingere da Martin una richiesta d'aumento di stipendio, Willard decide di impiegare i suoi topi per rovinare un party, indetto dal principale per festeggiare il proprio compleanno. Quando su madre muore, lasciandolo in seri guai finanziari (Martin tenta di strappargli, a poco prezzo, la splendida villa in cui vive), Willard torna ad usare i roditori per procurarsi, rubandola ad un cliente del principale, una grossa somma di denaro. Un giorno, avendolo scoperto tra le scartoffie del suo ufficio - dove Stiles ha preso l'abitudine di portarlo, assieme con Ben - Martin uccide Socrate. Traboccante d'odio, il giovane scatena i suoi topi contro il principale che terrorizzato muore gettandosi da una finestra. Ormai soddisfatto, tanto più che ora ha in Janet, sua collega, una tenera compagna, Willard si sbarazza dei suoi topi, affogandoli. Centinaia di altri roditori, guidati da Ben vendicano però i loro compagni, uccidendo Williard.
  • Durata: 96'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Tratto da: ROMANZO "RATMAN S NOTEBOOKS" DI STEPHEN GILBERT
  • Produzione: BOP COX
  • Distribuzione: CINERIZ
  • Vietato 14
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy