VIDEOKILLER

REMOTE CONTROL

USA - 1987
Agli ordini del "Signore delle stelle", sulla terra una violenta razza di extra-terrestri stampa una videocassetta di fiction anni '50 "Remote control" e la distribuisce presso le videoteche. Moltissimi giovani affezionati del cult-movie, vengono ipnotizzati dalle immagini di "Remote control", indi come catturati, entrano nel video ad imitare le gesta malvagie e criminali degli interpreti principali. Cosmo, che con il socio George gestisce una grande videoteca, intuisce l'orribile macchinazione. A fianco gli si è posta Belinda, una cliente di cui si è invaghito, che lo aiuta nelle pericolose avventure a cui andranno incontro, quantunque ancora succube del malvagio Victor (un extraterrestre), il quale nel frattempo ha eliminato una giovane donna allegra, assidua anche lei del negozio di Cosmo. Cosmo stesso, arrestato con George in casa di Belinda da due agenti, è costretto a sparare per legittima difesa ad uno di essi (tra l'altro, suo ottimo amico), il quale ipnotizzato dal video, si era trasformato in spietato uccisore del collega. Braccati dalla polizia, costoro penetrano nella sede della "Polaris" - casa produttrice delle copie dell'incriminata videocassetta "Remote Control" -. L'impresa di Cosmo e Belinda (George nella incursione muore) è ardua e disperata, ma i coraggiosi giovani riescono a distruggere tutte le videocassette esistenti. Inseguiti da Victor in casa di Belinda, che ancora soggiace all'ascendente di costui, riescono ad eliminare l'extraterrestre convinti di aver distrutto tutte le copie di "Remote Control" pensano che l'incubo sia finito non sapendo che esiste ancora una sola copia di questa videocassetta.
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: HORROR
  • Specifiche tecniche: NORMALE
  • Produzione: SCOTT ROSENFELT E MARK LEVINSON
  • Distribuzione: COLUMBIA TRI STAR ITALIA (1988) - VIVIVIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO

CRITICA

Lieberman aveva fatto fremere i disgusto il pubblico con "I carnivori venuti dalla savana". Adesso sulla scia di "Videodrome" di Cronenberg, tenta il videohorror. Ma il risultato, anche soltanto leggendo la storia, appare quanto meno discutibile. (Francesco Mininni, Magazine italiano tv)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy