UN JEANS E UNA MAGLIETTA

ITALIA - 1983
UN JEANS E UNA MAGLIETTA
Nino, "barista" in un lussuoso Club di Capri, ha una bella voce e, come Orfeo, incanta chi gli sta intorno. Conosciuta Annamaria, figlia di un indutriale, si innamora di questa. Annamaria è una bella giovane borghese che si diverte a far innamorare anche gli altri: è un po', dichiarato, l'attrattiva del gruppo di ragazzi. Fra questi un certo Tony è innamorato seriamente di lei e vorrebbe sposarla, d'accordo anche con il padre della ragazza. Ma Nino non rinuncia e raddoppia i suoi sforzi fino a conquistarla. A questo punto sorgono i contrasti delle diverse classi sociali: Annamaria non può frequentare un ''barista". Tali diverbi prendono una piega tragica il giorno in cui Nino e Annamaria fanno una gita in motoscafo. Durante la navigazione finisce il carburante e i due sono costretti a remare: a causa della loro inesperienza, giungono a riva che è ormai notte, tra l'ansia e la paura di tutti. Il padre di Annamaria, adirato, proibisce alla figlia di rivedere Nino. Ma nessuno può proibire l'amore: Vincenzo, il precettore di Nino, il buon napoletano che crede ancora alla purezza dei sentimenti, riesce a convincere il padre di Annamraria, che, appunto, all'amore non si comanda. E i due giovani possono così coronare il loro sogno d'amore.
  • Durata: 81'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO COLORE
  • Produzione: FRANCESCO CALABRESE (GLORIA CINEMATOGRAFICA)
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO, MONDADORI

CRITICA

Il film si riduce a una stucchevole commedia nella quale la "canzonetta" prevale, alla fine, sul dialogo e sull'azione stessa del film. (Segnalazioni Cinematografiche) Il film, al di là delle sue canzoni strappacuore offre ben poco: quadretti risaputi, macchiette elementari, battuste vetuste (Segnocinema).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy