RAPINA DEL SECOLO A BEVERLY HILLS

THE FAKING OF BEVERLY HILLS

USA - 1991
Il millardario Robert Masterson, detto Bat, manda l'agente Kelvin a prendere il celebre asso del football Boomer Haes durante una festa di beneficienza organizzata dai ricchi di Beverly Hills. Il campione, noto play boy, corteggia Laura, figlia dell'assicuratore Mitchell. Costei è corteggiata, invano, anche da Masterson. Dopo alcune scaramucce iniziali, Boomer e Laura fanno amicizia e lei finisce a casa di lui. Nel frattempo un'autocisterna carica di fluoro si rovescia nel quartiere, i residenti vengono fatti sgombrare e la zona viene transennata dalla Protezione Ambientale e dalla Polizia. Laura, uscita per via del trambusto, viene trasferita in un Hotel del centro. Ma gli operatori ecologici sono in realtà un gruppo di ex poliziotti, capitanati da tale Varney e finanziati dall'ideatore del colpo, Masterson, ed iniziano a svuotare indisturbati le ricche abitazioni, i caveau delle banche, i negozi. Boomer, accortosi della sparizione di Laura, si affaccia alla porta e viene assalito da due falsi agenti che vogliono ucciderlo. L'agente Kelvin, complice del complotto ma contrario allo spargimento di sangue, gli salva la vita uccidendo uno dei due. Inizia così una gigantesca avventura senza esclusione di colpi, con addirittura l'impiego di un blindato, bottiglie molotov, furti ed esplosioni di vetture di lusso, e con Kelvin ferito gravemente. Intanto nell'hotel dove sono radunati gli sfollati, Laura, insospettita da diverse incongruenze e pedinando Masterson, scopre il complotto, ma Bat la paralizza con una pistola elettrica e la porta nella sua villa, dove intende seppellire un prezioso affresco, sottratto ad una banca, per poi ricattare la Società di Assicurazione del padre di Laura. L'arrivo in blindato di Boomer e Kelvin, che hanno eliminato Varney, sventa i piani di Masterson e fa fallire l'intero complotto.
  • Durata: 101'
  • Colore: C
  • Genere: AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: SCOPE A COLORI
  • Produzione: GRAHAM HENDERSON
  • Distribuzione: PENTA DISTRIBUZIONE (1992) - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO (PEPITE)

NOTE

REVISIONATO MAGGIO 1992.

CRITICA

Grande uso di capitali e cascatori in questo film, ma scarso quello dell'ingegno. Una pellicola fracassona dalla sceneggiatura ai limiti del risibile, con dialoghi tra l'improbabile e il fumettistico e con una recitazione dilettantesca. La regia si limita a seguire la sceneggiatura che tenta di dare plausibilità al susseguirsi di scene d'azione che costituiscono la fragile ossatura di una trama improbabile. Non aiuta poi una colonna sonora che a volte cade nel grottesco, come in una sequenza dove i protagonisti sono inseguiti in un garage da un mezzo con lanciafiamme che vuol carbonizzarli, il tutto sull'allegro ritmo di un rock cantato allegramente da un coretto muliebre. Se l'ingegno non è stato profuso, altrettanto non si può dire per le scene di violenza. (Segnalazioni Cinematografiche)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy