PRETTY PRINCESS

THE PRINCESS DIARIES

USA - 2001
La vita dell'adolescente e timida Mia Thermopolis di San Francisco cambia di colpo quando scopre di essere una vera e propria principessa, erede del piccolo principato europeo di Genovia. Mia inizia così un lungo viaggio verso il suo trono con accanto la severa nonna, la regina Clarisse, che le da 'lezioni di regalità'. Fra le due donne non tardano a venire a galla i contrasti. La regina vorrebbe infatti che Mia abbandonasse la vita vissuta fino a quel momento per concentrarsi sul gravoso compito che l'attende. La giovane, dal canto suo, non vorrebbe abbandonare la sua migliore amica Lilly e, soprattutto, Michael, di cui poco a poco si sta innamorando. La riluttante principessa è costretta a compiere una scelta molto difficile.

CAST

CRITICA

"Il film-favola è scemo ma carino, fa ridere, intenerisce, e la coppia di attrici (giovane, meno giovane) funziona bene". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 26 ottobre 2001)

"'Pretty Princess' è commedia rosa ovvia e prolissa firmata dal Garry Marshall di 'Pretty Woman'. Idee, una: trasformare un brutto anatroccolo con sopracciglioni in una ragazza incantevole. Compito che Julie Andrews svolgerà senza problemi. E senza guizzi. Maschi e over 13, astenersi". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 2 novembre 2001)

"Che dire? Non c'è una vera ragione per vedere il film, se non la grazia della protagonista, diretta dal regista di 'Pretty Woman', Garry Marshall, e qualche battuta smagliante, come questa, rivolta a una effettiva somiglianza della Hathaway: 'Hai le sopracciglia di una figlia di Groucho Marx e Brooke Shields'. Innocuo". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 2 novembre 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy