Next

USA - 2007
Next
Cris Johnson ha uno straordinario potere: riesce a vedere, anche se per pochi minuti, cosa succederà nel futuro. Stanco di essere sottoposto a continui controlli e visite mediche da parte del governo e degli scienziati che vogliono saperne di più sulle sue facoltà paranormali, Cris decide di trasferirsi a Las Vegas dove, nascosto dietro un falso nome, si mantiene esibendosi come mago e giocando d'azzardo. Sulle sue tracce si mette l'agente del governo Callie Ferris, decisa a convincerlo a collaborare per sventare un pericoloso attacco terroristico...
  • Durata: 96'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, FANTASCIENZA, THRILLER
  • Tratto da: racconto "The Golden Man" di Philip K. Dick
  • Produzione: NICOLAS CAGE TODD GARNER NORM GOLIGHTLY GRAHAM KING ARNE L. SCHMIDT PER REVOLUTION STUDIOS, SATURN FILMS, INITIAL ENTERTAINMENT GROUP
  • Distribuzione: MEDUSA (2008)
  • Data uscita 4 Aprile 2008

TRAILER

CRITICA

"Se cercate l'umorismo involontario, 'Next' fa per voi. E' da antologia anche Julianne Moore, quando scandisce che i suoi agenti (dell'FBI), 'hanno naturalmente licenza d'uccidere!'. Per i collezionisti di film tratti da opere di Philip K. Dick il meglio è l'inizio, quando Cage è solo un mago che frega il casinò. Quando arrivano i malvagi europei, per distruggere Los Angeles, 'Next' diventa uno 007 senza Bond e senza senso." (Maurizio Cabona,
'Il Giornale', 4 aprile 2008)

"Ritorno alla regia per Lee Tamahori dopo essere stato beccato a prostituirsi a Hollywood vestito da donna. Incubo finito per l'autore neozelandese di 'Once Were Warriors' e di '007 - La morte può attendere'? Nemmeno per sogno. Il rientro in carreggiata è lo stolido 'Next', ennesimo thriller fantascientifico tratto da Philip K. Dick dove Nicolas Cage è un prestigiatore di Las Vegas che sa quello che accadrà nei prossimi due minuti. (...) Dopo aver visto i primi due minuti è facile prevedere i successivi 94: chiasso, dialoghi stupidi, qualche curva femminile banalmente pruriginosa e ancora chiasso. Verrà ricordato come il 'Minority Report' di serie Z. Grado zero d'intrattenimento hollywoodiano." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 4 aprile 2008)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy