Miserere

Oiktos

GRECIA, POLONIA - 2018
3/5
Miserere
Storia di un uomo felice solamente quando si sente infelice: un avvocato di successo, dipendente a tal punto dalla pietà da sentire il bisogno profondo di evocarla negli altri. Ad ogni costo. Il racconto di un uomo con cui il mondo non è abbastanza crudele.
  • Altri titoli:
    Pity
  • Durata: 99'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, NOIR
  • Specifiche tecniche: DCP (1:1.85)
  • Produzione: AMANDA LIVANOU, CHRISTOS V. KONSTANTAKOPOULOS, KLAUDIA ŚMIEJA, BEATA RZEŹNICZEK PER NEDA FILM, FALIRO HOUSE, MADANTS, BEBEN FILMS, IN COPRODUZIONE CON ONASSIS FOUNDATION, ERT, GREEK FILM CENTER, STUDIO PRODUKCYJNE ORKA, FILM PRODUKCJA, FOSS
  • Distribuzione: TYCOON DISTRIBUTION (2019)
  • Data uscita 24 Ottobre 2019

TRAILER

RECENSIONE

di Gianfrancesco Iacono

L’Avvocato è disperato perché sua moglie è entrata in coma al seguito di un incidente. Intorno a lui, i personaggi del suo quotidiano fanno a gara nel manifestare la propria solidarietà, tra slanci di compatimento e sincera adesione al dramma, dalla vicina di casa al gestore della lavanderia, dal padre anziano sino agli amici intimi. Tuttavia, non appena la moglie si risveglia, l’Avvocato comprende in che modo la commiserazione sperimentata di recente sia divenuta per lui necessaria come una droga.

Babis Makridis appartiene alla nouvelle vague greca che si è imposta negli ultimi anni e di cui fanno parte Syllas Tzoumerkas e l’ormai croce e delizia di tutti i cinefili Yorgos Lanthimos. Ed è proprio al primo cinema di quest’ultimo, si pensi a Dogtooth, che il Miserere di Makridis riporta per ritmi e visione delle cose; non è un caso che a firmare la sceneggiatura sia proprio Efthymis Filippou, già co-autore dei maggiori lavori lanthimosiani. L’orizzonte tematico non si discosta, del resto, dalle opere citate, tornando a battere con il consueto approccio asettico sulla figura del professionista benestante – il “borghese” di una volta – dentro il quale si nasconde un potenziale mostro pronto a scatenare l’orrore.

NOTE

- REALIZZATO CON IL COFINANZIAMENTO DI POLISH FILM INSTITUTE E CON IL SUPPORTO DI EURIMAGES FUND OF THE COUNCIL OF EUROPE.

- PREMIO FIPRESCI AL 36. TORINO FILM FESTIVAL (2018).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy