Marciapiedi della metropoli

St. Martin's Lane

GRAN BRETAGNA - 1938
Lungo i marciapiedi di una metropoli, musicanti, girovaghi e cantastorie rallegrano i passanti e cercano di guadagnarsi la giornata. Carlo, uno dei più popolari artisti del marciapiede, prende presso di sé Libby, una ragazza libera e selvaggia che aspira a diventare una grande artista. Organizzano insieme dei nuovi numeri che avranno un notevole successo e la ragazza sarà scritturata per recitare in teatro. Libby è felicissima di realizzare il suo sogno e in breve diventa celebre, ma Carlo, che nutriva per la ragazza dell'affetto, non sa più lavorare lontano da lei e cade sempre più in basso fino a essere messo in prigione per accattonaggio. Un giorno Libby lo incontra ridotto in quello stato e per sdebitarsi verso colui che le è stato maestro, vuole introdurlo per prodursi sul palcoscenico. La prova non riesce e Carlo compreso l'abisso che lo separa da lei, torna a fare il buffone sui marciapiedi.

CAST

CRITICA

"Una interpretazione di qualità ed una discreta regia mirano a creare un'atmosfera sufficientemente suggestiva." ('Segnalazioni cinematografiche', vol.15, 1942)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy