Lettere a Emmanuelle

Néa ou la lettre à Emmanuelle

FRANCIA - 1976
Sibylle Ashby, sedicenne liceale ginevrina figlia di una coppia male assortita (sua madre ama la cognata Judith) e sorella di Florence, accanita lettrice di libri pornografici e osservatrice attenta degli amplessi altrui, personalmente dedita al piacere solitario, s'impegna col quarantenne editore Axel Thorpe a scrivere per lui, con lo pseudonimo di Néa, un romanzo erotico. Giunta a metà dell'opera, però, s'accorge che la fantasia non basta a nutrire l'ispirazione: perciò, bisognosa d'esperienza, seduce l'editore. Se ne innamora anche, e quando lo scopre tra le braccia di Florence, si vendica accusandolo di violenza carnale. L'uomo per un po' si nasconde, poi, vinta la rabbia per l'ingiusta accusa, sceglie di fuggire con lei.
  • Altri titoli:
    Néa
  • Durata: 107'
  • Colore: C
  • Genere: EROTICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA STACOLOR
  • Tratto da: racconto "Néa" di Emmauelle Arsan
  • Produzione: LA BOETIE MULTIMEDIA/ANDRE' GENOVES
  • Distribuzione: MEDUSA - DELTAVIDEO
  • Vietato 18

NOTE

- ADATTAMENTO E DIALOGHI: NELLY KAPLAN, JEAN CHAPOT.

- REVISIONE MINISTERIALE DEL 20-12-1976.

CRITICA

"Una certa dignotà figurativa, merito dell'operatore, non impedisce a questo film di restare quello che è: un noioso fotoromanzo erotico che, tratto da un romanzo di Emmanellle Arsan, è infarcito di tutte le porcheriole proprie del genere." (Segnalazioni cinematografiche", vol. 82, 1977)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy