Je suis Ilan

24 jours - la vérité sur l'affaire Ilan Halimi

FRANCIA - 2014
Una ragazza entra in un negozio di telefonia sul Boulevard Voltaire, apparentemente interessata ai nuovi modelli, ma in realtà intenzionata ad approcciare Ilan, il ragazzo addetto alle vendite. Ottenuto il suo numero di telefono, il giorno dopo lei lo chiama e i due si danno appuntamento per incontrarsi in un caffè presso la porta di Orléans. Il 23enne Ilan non sa che sta per andare a un incontro da cui non tornerà vivo. Venerdì 20 gennaio 2006, infatti, Ilan Halimi, viene rapito da una banda di violenti antisemiti perché è ebreo. Sequestrato e torturato per tre settimane in un appartamento di Bagneux, sarà abbandonato in fin di vita in un bosco. Ritrovato lungo la linea ferroviaria presso Sainte-Geneviève-des-Bois, non sopravviverà al suo calvario. 24 giorni da incubo in cui Ruth e Didier Halimi, i genitori di Ilan, ricevono centinaia di chiamate di insulti, minacce e richieste per un riscatto il cui importo cambia continuamente. Una famiglia sconvolta e costretta a rimanere in silenzio per permettere alla polizia di svolgere le indagini; ma il 36 Quai des Orfèvres non ha idea delle persone con cui ha a che fare. Nessuno immagina la portata dell'odio antisemita che alberga nei rapitori e tantomeno che Ilan perderà la sua vita...

CAST

NOTE

- REALIZZATO CON LA PARTECIPAZIONE DI: OCS, CINÉ+, TV5MONDE; CON IL SOSTEGNO DI: LA RÉGION ILE-DE-FRANCE, FONDATION POUR LA MÉMOIRE DE LA SHOAH.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy