Il terrore di Chicago

The Big Shot

USA - 1942
Bink Berne, in seguito a tre condanne, ha fatto vent'anni di carcere. Uscitone, vorrebbe rifarsi un'esistenza onesta, ma per i suoi precedenti, non trova lavoro. Alcuni antichi compagni cercano d'indurlo a partecipare ad un furto: al criminoso progetto è interessato l'avvocato Fleming, che ha sposato Lola, antica amante di Bink. Lola, che lo ama ancora si reca da lui e lo dissuade dal partecipare al furto. L'impresa non riesce: uno dei delinquenti, per non esser colpito dai poliziotti, si ripara dietro una donna. Questa, interrogata più tardi, afferma d'aver fatto schermo a Bink. Questi in realtà era con Lola, ma per non comprometterla, dirà d'essere stato col giovane Giorgio; ma Fleming, informato del suo colloquio con Lola, li fa condannare entrambi. Lola si separa dal marito e riesce a far evadere Bink; ma nel tafferuglio viene uccisa una guardia. Dell'uccisione viene falsamente accusato Giorgio. Fleming viene a conoscere per caso il rifugio di Bink e Lola e lo indica alla polizia; ma ancor prima che questa arrivi, i due escono per costituirsi e far liberare Giorgio, condannato ingiustamente a morte. La polizia li insegue, Lola viene uccisa. Bink sfugge alla polizia: intuito il tradimento di Fleming, l'uccide, ma egli stesso viene colpito a morte.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy