Goliath e la schiava ribelle

ITALIA, FRANCIA - 1963
Marzio, satrapo della Lidia, consigliato da Goliath, suo generale, firma un trattato di alleanza con Alessandro il macedone in guerra contro Dario, re dei persiani. Alessandro, recatosi in visita alla corte di Marzio, prima di marciare contro i persiani prega quest'ultimo di avere cura, durante la sua assenza, della bella Cori. La ragazza che era stata salvata dai briganti grazie al coraggio di Goliath, trascorre alcuni giorni felici alla corte di Marzio in attesa delle sue nozze con Goliath. Ma Artaferne, il primo ministro di Marzio, corrotto dall'oro di Dario, avvelena il satrapo e accusa del delitto Kory. Goliath, che prende le difese di Kory, viene imprigionato. Grazie all'aiuto di alcuni suoi amici, Goliath riesce a fuggire dal carcere e a organizzare una rivolta contro il crudele Artaferne. Avvisato in tempo, Alessandro torna in Lidia, sgomina Artaferne, e pone sul trono Goliath e Kory.

CAST

CRITICA

"Un film pseudo-storico, realizzato con mezzi piuttosto modesti, interpolato da brani di repertorio". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 54, 1963).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy