EVELINA E I SUOI FIGLI

ITALIA - 1990
EVELINA E I SUOI FIGLI
Simpatica quarantenne, separata dal marito Vittorio, Evelina lavora scrivendo fiabe per un piccolo editore. Ha due figli Giulio e Carlo - a cui è legatissima, anche perché il padre, ricco avvocato, è assai impegnato e se ne occupa poco. Lei è possessiva e coccolona, pensa a tutto e i ragazzi l'amano molto, anche se non rendono come dovrebbero. Evelina comincia ad accorgersi di qualche piccolo prelievo nel borsellino, di troppi amici sconosciuti in giro per casa e di qualche "fumata" di nascosto: però è in sostanza tollerante, abbastanza allegra e un po' pasticciona. Quando un biologo (Marcello) che abita vicino a lei sull'Esquilino, le fa una corte discreta e lusinghiera, la donna ne è lieta e presto si abbandona alla tenerezza che ricambia, ma i suoi figli insorgono e reagiscono con insospettate freddezze e durezze. Una notte, tornando con altri in macchina, uno del loro gruppetto muore tragicamente in un incidente stradale. Ed Evelina non può scegliere che di restare vicina ai suoi ragazzi ed al loro primo grande dolore, anche se alla famigliola non mancheranno l'amicizia e l'affetto del paziente Marcello.
  • Durata: 80'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: PENTA FILM, AURA FILM
  • Distribuzione: PENTA DISTRIBUZIONE (1990) - PENTAVIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO (PEPITE, GLI ORI)

NOTE

- ESORDIO REGISTICO DI LIVIA GIAMPALMO.

CRITICA

"Potrebbe venirne fuori un film di Matarazzo. Invece è una storia, dolceamara al punto giusto, di un'altra esordiente. La Sandrelli le tiene a battesimo (la prima era stata Francesca Archibugi di 'Mignon è partita') e poi camminano da sole. Ovvero...Stefania e le sue figlie." (Segnocinema).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy