Elysium

USA - 2013
Anno 2154. La popolazione è suddivisa in due classi: i più ricchi, che vivono su una incontaminata stazione spaziale artificiale chiamata Elysium, e gli altri, che vivono sul sovrappopolato pianeta Terra in rovina. Il Segretario di Stato Delacourt non si ferma davanti a nulla pur di far rispettare le leggi anti-immigrazione e preservare lo stile di vita lussuoso dei cittadini di Elysium. Allo stesso tempo, anche il popolo della Terra non desiste dal provare ad entrare, con ogni mezzo possibile. A cambiare le sorti di milioni di persone potrebbe essere Max, la cui vita è appesa a un filo...

CAST

CRITICA

"Dimenticate 'Man of Steel', 'Pacific Rim' e la brutta compagnia fantascientifica ultima scorsa, 'Elysium' è davvero di un altro pianeta, e il merito è (quasi) tutto dell'enfant prodige Neill Blomkamp, che dopo il sorprendente 'District 9' torna con la testa tra le nuvole, ma i piedi ben piantati per terra. Un action sci-fi tecnicamente sontuoso, con effetti specialissimi e ricadute di senso sul nostro presente: l'accesso alle cure mediche continuerà a dividere tra ricchi e poveri, ma c'è soluzione? Da vedere." (Federico Pontiggia, 'Il Fatto Quotidiano', 29 agosto 2013)

"Piacerà a chi cerca un bel fantakolossal zeppo di belle scene spettacolari. E di grandi invenzioni figurative (la Città degli Angeli è un vero inferno dantesco). Qualche deluso lo troveremo tra i fans dell'australiano Neill Blomkamp che con 'District 9' ci aveva regalato un futuribile veramente inquietante. Qui navighiamo tra molti luoghi comuni rastrellati in film precedenti. Rastrellati bene, comunque." (Giorgio Carbone, 'Libero', 29 agosto 2013)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy