Dio perdoni la mia pistola

ITALIA - 1969
Un ranger, Johnny Brennan, soprannominato "Texas", viene incaricato di far luce sull'impiccagione di un vecchio proprietario terriero, un certo Prescott, accusato di aver derubato un postale. L'arrivo di "Texas" nel villaggio di Okland City mette in agitazione il vecchio Martin, padrone del ranch confinante con quello di Prescott. Martin non gradisce la presenza di "Texas" e lo manifesta chiaramente: solo grazie alla sua abilità, infatti, il ranger riesce a scampare ai vari attentati degli uomini del vecchio possidente. Gladys, figlia di Martin, rivela a "Texas" che tra il padre ed il vecchio Prescott esisteva una annosa rivalità a causa dell'uso delle acque del fiume che attraversa le due proprietà. Proseguendo nelle sue indagini, "Texas" rintraccia Jerome, che aveva partecipato all'assalto del postale, il quale confessa che è stato Martin ad architettare la rapina e a far accusare Prescott. Ormai scoperto. Martin cerca scampo nella fuga, ma "Texas" riesce egualmente ad assicurarlo alla giustizia insieme ai suoi complici.

CAST

NOTE

- INIZIATO NEL 1966 DALL'ARBOREA FILM PER LA REGIA DI M. GARIAZZO, FU ANNUNCIATO COL TITOLO L'UOMO DAI DADI D'ORO. FU RIPRESO E TERMINATO DALL'AMBROSIANA CHE NE AFFIDO' LA REGIA A L. SAVONA
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy