CUGINI

COUSINS

USA - 1989
Edie Costello, una vedova ancora piacente, sposa Phil, anch'egli non più giovane, e alle nozze si riuniscono intorno a loro numerosi parenti per una grande festa. Così s'incontrano per la prima volta Larry Kozinski, nipote dello sposo, e Maria Hardy, figlia della sposa. I due giovani simpatizzano subito e presto diventano amici. Maria, segretaria di un avvocato, ha per marito Tom, un donnaiolo impenitente, che vende automobili; Larry, la cui moglie Tish vende cosmetici, fa il maestro di ballo, ma ha cambiato più volte lavoro e non gli interessano molto i soldi, motivo per cui ha rifiutato sempre le vantaggiose proposte dello zio, che si è arricchito con il commercio dei rifiuti. Maria, che ha una graziosa bambina e Larry che ha un figlio quindicenne, avuto da un precedente matrimonio, scoperto ben presto che Tom e Tish sono amanti, continuano a vedersi spesso, finché i rispettivi coniugi si ingelosiscono, temendo che fra loro sia nata una relazione amorosa. Ma gli interessati, che trovano piacevolissima la reciproca compagnia, pensano di non far niente di male e negano anche a se stessi che fra loro ci sia un amore. Intanto Phil muore improvvisamente, e, fra i parenti intervenuti al suo funerale, giunge il ricco fratello Vince, vedovo e padre di Larry, il quale è subito attratto vivamente da Edie, che non conosceva. Larry e Maria si rivedono, dopo un periodo in cui, ormai certi d'amarsi si erano evitati per non far soffrire gli altri. Ma nel frattempo il matrimonio di Larry e Tish è finito, e lei se n'è andata, e infine anche Maria, cui Tom geloso chiede di scegliere, deve riconoscere che vuole vivere con Larry. Cossiché, mentre Vince e Edie, innamorati e felici, si sposano, anche Larry e Maria decidono di cominciare uniti una nuova vita.
  • Altri titoli:
    A TOUCH OF INFIDELITY
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Tratto da: DAL FILM "COUSIN, COUSINE" (1975)
  • Produzione: WILLIAM ALLYN
  • Distribuzione: UIP - CIC VIDEO

CRITICA

"Questa commedia descrive il coloratissimo ambiente di una ricca borghesia provinciale americana, in cui i matrimoni fastosi e forzatamente gioiosi, gli adulteri, gli intrighi e le ripicche si intrecciano in continuazione. Ma tutti i sentimenti, gli amori, le gelosie e gli affetti si manifestano falsi: niente è approfondito, e l'insieme della vicenda risulta edulcorato e a volte stucchevole, specie nella storia di Larry e Maria, che dovrebbe essere molto romantica. Nessuno dei personaggi della vicenda è credibile (...). Data la maniera in cui tutto è presentato, non si può pensare ad una satira dei costumi americani, perché non si trova traccia di spirito o di ironia, ma solo superficialità." (Segnalazioni cinematografiche, vol.107, 1989)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy