Al posto tuo

ITALIA - 2016
2/5
Al posto tuo
Luca Molteni è un uomo affascinante, single per scelta e ha un gran successo con le donne. Rocco Fontana è sposato con Claudia, ha tre figli, una casa in campagna ed è perennemente a dieta. Uno è un estroso architetto, l'altro un preciso geometra. Hanno in comune solo una cosa: il lavoro. Entrambi direttori creativi di due aziende di ceramiche e sanitari sull'orlo della fusione, si sfideranno per conquistare l'unico posto di Responsabile nella nuova società. Le qualità dell'uno sembrano mancare all'altro e proprio per questo l'azienda decide di far loro una "proposta indecente": un vero e proprio scambio di vite per cercare di capire (e accettare!) le rispettive abitudini e gli immancabili i segreti...
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: DCP
  • Produzione: MARCO POCCIONI, MARCO VALSANIA PER RODEO DRIVE CON RAI CINEMA
  • Distribuzione: 01 DISTRIBUTION
  • Data uscita 29 Settembre 2016

TRAILER

RECENSIONE

di Massimo Giraldi
Luca Molteni è un architetto single, elegante, di gran successo con le donne. Rocco Fontana è un geometra, sposto con tre figli, dalla vita ordinaria e con qualche chilo di troppo. Direttori creativi di due aziende di ceramiche e sanitari sull'orlo della fusione, ascoltano la strana proposta della responsabile che propone loro un gioco di ruolo: prenderanno l'uno il posto dell'altro e i risultati ottenuti andranno a costituire i nuovi prodotti della ditta...Esordiente con Poli opposti, nel 2015,  Max Croci affronta una nuova, scanzonata storia

Mettete di fronte due uomini dalla caratteristiche somatiche e caratteriali molto diverse, fateli (s)contrare su un decisione delicata come quella della conservazione del posto di lavoro, aggiungete che il primo, Luca, è accolto in una famiglia fin troppo affollata e deve evitare di cadere nella (facile) trappola della attrazione per la moglie di lui Claudia, il secondo, Rocco, arriva in un appartamento vuoto, ipertecnologico e dove si trova a fronteggiare alcune delle tante donne del 'collega'. Qui, in effetti, il film è già finito, perché quello che succede è facilmente prevedibile tra equivoci, impacci, imbarazzi e qualche (rara) sorpresa. Lascia perplessi non tanto lo sviluppo del copione, banale ma allegro, quanto proprio la regia che non riesce a caricare la trama dei necessari momenti di vivacità preferendo restare su toni modesti, bassi, quasi timidi o impauriti di azzardare qualche scorrettezza.

I protagonisti anzi sono decisamente al di sopra di quanto richiesto, efficaci nell'esprimere indecisioni da un lato e pentimenti dall'altro, come se quasi il ritmo procedesse più lento dei loro interpreti. Film fin troppo tranquillo,  insolitamente pacato, ben interpretato (ma senza fare troppi sforzi) da Luca Argentero (Luca), Stefano Fresi (Rocco) e Ambra Angiolini (Claudia). Il regista dice di aver cominciato a lavorare a questo film quando era ancora impegnato con l’opera prima. Forse un periodo di pausa e di distacco sarebbe stato salutare.

NOTE

- FILM RICONOSCIUTO DI INTERESSE CULTURALE DAL MIBACT.

CRITICA

"Nulla di nuovo sotto il sole della commedia, almeno dall'antica Grecia in poi, con l'aggravante che il secondo lungometraggio di Max Croci profuma di vuoto, dall'inizio alla fine dei suoi 90'. Non solo mancano ironia, intelligenza, critica arguta, ma persino le semplici risate non sono pervenute dentro a un effimero buddy movie, misteriosamente pregiato dal 'riconoscimento di interesse culturale' dal Ministero. Un vero peccato anche per tre performer specialisti della commedia che, solitamente, sanno illuminare qualunque ruolo si ritagli loro addosso." (Anna Maria Pasetti, 'Il Fatto Quotidiano', 29 settembre 2016)

"Striminzita, anche per durata (meno male) commedia, che fa la spola tra Roma e Fiano senza mai trovare una battuta passabile. (...) Luca Argentero è lo stracco playboy per contratto; Stefano Fresi la stravista caricatura del mangione. Urge digestivo." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 29 settembre 2016)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy