Calcio, che pazzia!

"E' a tutti gli effetti un film politico", dice Volfango De Biasi. Che presenta Crazy for football, incentrato sulla nazionale italiana per pazienti psichiatrici
Calcio, che pazzia!
Crazy for Football

Film documentario sulla prima nazionale italiana di calcio che concorre ai mondiali per pazienti psichiatrici a Osaka (Giappone), prodotto da Skydancers e realizzato grazie alla partecipazione di Istituto Luce, Rai Cinema e Roma Lazio Film Commission, Crazy for football di Volfango De Biasi uscirà nelle sale il 23 febbraio, ma sarà già distribuito contemporaneamente in 45 sale italiane a partire dal 20 febbraio.

“Ciò che ha convinto la produzione a dar vita a questo progetto è stato l’impegno e il cuore che è stato possibile notare in tutti coloro che vi hanno preso parte”, ha dichiarato Mauro Luchetti di Skydancers. L’idea, nata in occasione di un congresso di psichiatria, ha dato vita, nelle parole del regista, “a una storia forte, in grado quindi di camminare a passo levato. Un film politico, attraverso il quale poter cercare sponsor necessari a poter dar vita al mondiale 2018 di football per pazienti psichiatrici”.

Gianni Rivera, storico nome del calcio italiano, ha ammesso di essere rimasto “fortemente colpito dall’atteggiamento dell’allenatore Enrico Zanchini, nonché da quello dei ragazzi. È l’ennesima prova della grandezza del calcio: non pensavo di trovare ragazzi così disposti al sacrificio. Spero vivamente che l’Italia possa ospitare il mondiale 2018″.

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy