Cinema in Atto – Terza Stagione Diciannovesima Puntata

29 Maggio 2020

Cinema in Atto è una rubrica di cinema settimanale dinamica, che parla e allo stesso tempo dà voce al pubblico e a chi fa parte della grande famiglia dei mille mestieri legati al cinema.

Scriveteci cinemainatto@entespettacolo.org

Fondazione Ente dello Spettacolo e Rivista del Cinematografo

presentano
Un programma di Giacomo d’Alelio
Musica originale di Daniel Torres
Una produzione Fondazione Ente dello Spettacolo

In questa puntata:

CAMMINI…

con

SEDIA ELETTRICA – THE MAKING-OF DI IO E TE
di Monica Stambrini
La regista e sceneggiatrice Monica Stambrini ci regala il suo ricordo e sguardo acuti e sensibili su un’esperienza importante e indimenticabile, quella del set di Io e Te di Bernardo Bertolucci, che l’ha vista presente per realizzare il Making-of del film, che è poi divenuto il Making-of/doc Sedia Elettrica – The Making- di Io e Te.

Disponibile in visione gratuita su

www.bernardobertolucci.org

Sito ideato da Clare Peploe (regista e sceneggiatrice moglie di Bernardo Bertolucci) insieme alla Cineteca di Bologna.

NESSUN NOME NEI TITOLI DI CODA
di Simone Amendola
Il regista, sceneggiatore, scrittore e autore Simone Amendola ci parla del documentario che ha realizzato sulla vita di Antonio Spoletini, il “re” senza nome di Cinecittà, capo-selezionatore dei figuranti di tutte le produzioni cinematografiche da lì passate e che si spera ricominceranno presto: Nessun nome nei titoli di coda.
Presentato alla Festa del Cinema di Roma 2019, e dopo essere uscito al cinema poco prima del lockdown raccogliendo grandi consensi, in attesa del 15 giugno e dell’annunciata riapertura dei cinema e dei teatri, potrà essere visto presto on demand su CHILI.

#CHECINEMAFARÀ

Si è conclusa la Call to Action della Fondazione Ente dello Spettacolo, una chiamata alle “armi” di addetti ai lavori, artisti, autori, registi, scrittori, per riflettere e condividere insieme su #CheCinemaFará a partire da 3 domande:
– Che film si realizzeranno?
– Dove si vedranno?
– Con quali occhi li vedremo?

Ascoltiamo le riflessioni profonde di

MONS. DAVIDE MILANI
(Presidente Fondazione Ente dello Spettacolo)
Le riflessioni di Mons. Davide Milani e di tutti coloro che hanno partecipato continuano su www.entespettacolo.org

IL FOCUS DELLA SETTIMANA

Il nostro Federico Pontiggia (giornalista e critico cinematografico) ci illustra (e riflette con noi sul)le recenti Nomination dei Nastri d’Argento, che invece che nella location storica di Taormina si svolgeranno a Roma a causa dell’emergenza Pademia.

I FILM IN SALA E DINTORNI

SELFIE
di Agostino Ferrente
Vincitore recentemente del David di Donatello come Miglior Documentario dell’Anno, e di numerosi altri premi, Selfie di Agostino Ferrente è arrivato dal 28 maggio sulla piattaforma streaming MioCinema.it.

Che bello che il nostro piccolo “Selfie” sia stato inserito nella programmazione di MioCinema.it! Questo mi suscita varie emozioni. 

Perché penso agli altri titoli che ne fanno parte, film che hanno vinto Palme d’Oro, Premi Oscar… e ciò naturalmente mi inorgoglisce.

Perché penso che dopo tanti anni la mia strada incrocia di nuovo quella di Lucky Red, che quindici anni fa, tra titoli che hanno fatto la storia del cinema, ha distribuito anche il mio primo documentario lungometraggio, “L’Orchestra di Piazza Vittorio”. Andrea Occhipinti ha saputo allora rischiare su un progetto coraggioso e innovativo, come penso e spero accadrà con Miocinema, se davvero riuscirà ad aiutare le sale che sostengono il cinema indipendente. 

Si, sono tra i convintissimi che il luogo ideale dove vedere (e sentire) un film, sia la sala,  virus permettendo. Anch’io, nel mio piccolo, animo un piccolo ostinato cineclub, l’Apollo 11 di Roma, dove programmiamo titoli indipendenti che spesso non trovano spazi nei circuiti più strutturati.

Credo e spero che MioCinema possa tenere vivo l’amore per la sala, che possa lavorare con e per le sale, concretamente, in attesa che non sia più necessario essere obbligati a stare a casa per vedere un film, ma che quella rimanga un’opportunità in più, per rivederlo, o per vederlo quando in sala non c’è più. 

Mi emoziona, infine, l’idea che a presentare il film insieme a me, ci sarà una donna meravigliosa come  Luciana Castellina, una delle intellettuali italiane più importanti, sempre in lotta contro ogni tipo di discriminazione razziale, sociale, di genere, e con lei Fabio Ferzetti, uno dei critici italiani più autorevoli, peraltro uno dei giurati che premiarono uno dei miei primi lavori in un festival di corti più 25 anni fa. Il corto si intitolava  “Opinioni di un pirla”  e anche quello era molto “auto-biografico”.
Agostino Ferrente

Buona visione!
Alla prossima puntata!

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy