After

Dalla fanfiction letteraria di Anna Todd al grande schermo: il passaggio è ostico, piacerà ai giovani amanti del romanzo e nulla più

11 Aprile 2019
2/5
After

Come si fa a trasporre sul grande schermo un genere come la fanfiction, nato per essere letto non in uno ma in mille sospiri, cercando l’immedesimazione con i protagonisti tra dettagli insignificanti e monologhi interiori esageratamente espliciti?

Il problema si pone in occasione dell’uscita di After, il film diretto da Jenny Gage e basato sul bestseller di Anna Todd dallo stesso titolo: cresciuta capitolo dopo capitolo sulla piattaforma online Wattpad, la storia della scrittrice americana nasce come fanfiction su Harry Styles, membro della boyband inglese One Direction.

Solo con la pubblicazione a stampa dei libri infatti il tenebroso protagonista ha acquisito il nome di Hardin Scott, mascherando la sua identità originaria.

Nate come sogni a occhi aperti messi nero su bianco in cui i protagonisti sono le celebrità preferite, per i lettori il punto forte delle fanfiction è un’introspezione spinta, in cui l’amplificazione di fatti minimi supporta spesso trame molto semplici e di vita quotidiana, dove è il progresso della storia d’amore gesto dopo gesto a riempire la scena e determinare tutte le dinamiche della vicenda.

Ma quando si tenta di strizzare in un paio d’ore di film quei fiumi di parole da cotta adolescenziale, con monologhi interiori fatti di farfalle nello stomaco, groppi in gola e risentimenti ardenti, cosa rimane se viene meno anche quella morbosa introspezione abbastanza superficiale da consentire a molti di immedesimarsi nei protagonisti?

Rimane una storia elementare che parla di una ragazza americana, Tessa (Josephine Langford), che arriva al college accompagnata dalla madre che l’ha cresciuta da sola e dal fidanzato di una vita (ovviamente dolce e ovviamente noioso).

Studentessa modello, volenterosa e piuttosto quadrata presto conosce, tramite la sua compagna di stanza, Hardin (Hero Fiennes Tiffin), un ragazzo inglese che sembra un ribelle cuore di pietra ma che in realtà è un amante dei libri (con una passione per Cime tempestose) dall’animo romantico.

“Cattivo ragazzo” navigato e imperscrutabile che sfugge a ogni relazione e ragazza pulita che sa il fatto suo ma un po’impacciata e ingenua? Ovviamente si preannunciano scintille, si aprono le porte di universi sconosciuti, esplorazioni sottomarine di abissi emotivi inimmaginabili… E in questa direzione, prevedibilmente, va avanti la storia, che copre il primo libro della saga scritta da Anna Todd.

Banalità della trama appurata (né salvata dalle prove attoriali dei protagonisti, non proprio brillanti), il film non si riscatta con nuance sottili nel delineare l’evoluzione dei sentimenti dei personaggi (anche se il risveglio sessuale della protagonista è evidente e tutto sommato ben reso sullo schermo). Piuttosto esso sembra un collage di momenti disparati che conducono in maniera non troppo coerente verso un finale raggiunto in modo ottuso e frettoloso.

Dato per scontato il target di After, il film potrà essere appetibile per i fan della saga in virtù di una buona chimica tra gli attori protagonisti, di scene di intimità delicate e anche ben girate, per quanto fine a se stesse, e di una fotografia morbida che avvolge nelle atmosfere cookie cutter da college americano ed evidenzia ogni singolo palpito e ogni battito di ciglia dei due innamorati.

Insomma, After piacerà a chi ama il romanzo da cui è tratto e non vedeva l’ora di dare un volto ai protagonisti, sempre che quel pubblico si accontenti di spiare voyeristicamente nell’intimità dei due accettando di vedersi sottratto un certo approfondimento emotivo nonché una progressione più coerente della vicenda. Per gli altri… Tessa e Hardin non sono certo Heathcliff e Catherine.

Lascia una recensione

12 Commenti on "After"

avatar
più nuovi più vecchi più votati
Nora
Ospite
Io ho amato questo film, nessuno puo permettersi di screditarlo dal suo fascino. Certo, chi ha amato la saga After amerà anche il film che pur presentando delle differenze rispetto al libro è appassionante, mail film può piacere anche a chi ha semplicemente sentito parlare bene della saga scritta da Anna Todd. Se uno non ha apprezzato il libro non apprezzerà di certo il film, e ciò mi pare fin troppo ovvio. Il film è molto diverso dal libro: Hardin è meno violento, il tempo passa veloce. Ma c’è la cosa più importante, l’amore tra i due protagonisti. Come il… Leggi il resto »
Chiara
Ospite
Trama confusa (se non avessi letto il libro in precedenza dubito che avrei compreso qualcosa), dialoghi assenti o se presenti resi in forma elementare e banale, attori che vagamente mi ricordano i veri personaggi del libro. In più chi ha letto il libro concorderà sul fatto che in after le scene a sfondo sessuale ci sono e nel film sono rappresentate appena, io capisco che abbiamo voluto realizzare un film per un target di ragazzini e che quindi scene troppo spinte sarebbero state “non adatte”, non prendetemi per ninfomane, ma avrei voluto vedere più di tutto ciò che il libro… Leggi il resto »
Franco
Ospite

Un film per cerebrolesi…

Gaia
Ospite

Io ho letto il romanzo e il film non mi è piaciuto per niente. Dire che mi ha delusa è dire poco.

Ilaria
Ospite
No chi ha amato il libro odierà il film, i personaggi perdono spessore oltre alla sessualità originale che dovrebbero avere. E non solo sul film lo rendono un banale gioco di sentimenti ma svegliate i critici, che dicono che è il giusto successore di Twilight, non si sono nemmeno attenti alla trama originale dove tutto inizia da una scommessa tra Hardin e Zed a chi prima privera la ragazza della sua verginità e ne mostrerà le prove con lenzuola insanguinate. Questo è After serie situazioni che possono accadere a causa di gruppi adolescenti con problemi che nessuno ha mai cercato… Leggi il resto »
stella
Ospite

na ca..ta.
fatto troppo male. RITIRATEVI.

Kappa
Ospite
Ho amato tantissimo i libri della saga… Sono almeno 3 anni che si mormora dell’uscita di questo film e l’aspettativa da parte mia era davvero alta… Risultato? PESSIMO, PESSIMO, PESSIMO!!! Credo di non aver mai visto un film tanto brutto… I personaggi (oltre ad essere stati completamente stravolti) sono completamente privi di ogni tipo di spessore morale. Tutto il senso della storia viene meno… Sembra che abbiano preso il libro, messo in un frullatore e ricomposto a casaccio qualche pezzo qui e là… Mi stupisco di come la scrittrice abbia deciso di partecipare al film in prima persona dopo che… Leggi il resto »
Lory
Ospite

Come come si può cambiare un libro così? Ho letto tutti i libri e quando ho visto il film quasi dicevo che non era lo stesso romanzo. Tutte le scene diverse e i nomi delle persone associati ad attori che non facevano la stessa parte nel film!!!

Paola
Ospite

classico film americano scontato,noioso e adatto ai ragazzi dai 10 ai 12 anni.

Mary
Ospite
Sono finalmente riuscita a vedere sto cavolo di film, 4 anni che aspettavo e dire che sono delusa è poco. Ho pianto perché non sono potuta andata a vederlo al cinema ma forse è stato meglio. Premetto, io sono una grande fan dei libri after, con loro ho pianto, ho riso, mi sono letteralmente immedesimata in ognuno dei personaggi per quanto sono ben scritti i libri, ma il film è stata una gran delusione. Il tutto, secondo me, è un breve riassunto, il film è composto da brevi scene, dialoghi brevi. Si parla solo di Hardin e tessa (sempre in… Leggi il resto »
Desirée
Ospite
Finalmente sono riuscita a vedere questo film che ho aspettato pazientemente,molto gente lo trova rivoltante e stupido. Io ho amato alla follia la sagra di After,mi sono fatta un’idea dei personaggi li ho immaginati,e quando inizialmente le scelte dei protagonisti erano diverse mi sono detto:”Cavoli Anna Todd mi ha letto nel pensiero ha scelto le persone giuste,quelle che rispecchiano esteticamente ogni personaggio!” ,pero poi il cambiamento del cast ha portato ad un mio grande sconforto,poiche credevo che il film non sarebbe stato hai livello del libro,cosa che in parte credo tutt’ora,ma devo dire che il film me lo sarei aspettato… Leggi il resto »
Sara
Ospite
Ho letto tutti i libri di After e posso assicurare con assoluta certezza che il film non è decisamente all’altezza del libro. La trama risulta confusa e se io non avessi letto il libro , non riuscirei a capirci molto. Hardin è totalmente differente dal libro, meno violento e meno incasinato! Nel libro lui è il personaggio più combattuto, combattuto tra l’interesse verso questa ragazza e i suoi comportamenti perennemente sbagliati. Molte scene del Film sono totalmente inventate, Tessa e Hardin non sono mai usciti insieme, non hanno mai fatto pic nice in giro, non sono mai andati all’acquario. Mi… Leggi il resto »
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy