Premio Navicella Cinema Italiano


1989Francesco di Liliana Cavani; Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore; Il decimo clandestino di Lina Wertmüller; Ladri di saponette di Maurizio Nichetti
1991Carlo Delle Piane e Ciccio Ingrassia per Condominio di Felice Farina; Paolo e Vittorio Taviani per Il sole anche di notte; Pupi Avati per Bix; Antonio Monda per Dicembre
1992: Michelangelo Antonioni; Il ladro di bambini di Gianni Amelio
1993
: Il lungo silenzio di Maragarethe Von Trotta; Magnificat di Pupi Avati; Lux Orientis di Enrica Fico Antonioni
1995: Gianni Amelio
1998: Giuliano Montaldo
1999: a tre registi del cinema italiano contemporaneo che hanno voluto affrontare sul grande schermo la sfida del racconto religioso: Liliana Cavani (con i suoi Francesco), Alessandro D’Alatri (I giardini dell’Eden) e Pupi Avati (Magnificat e I cavalieri che fecero l’impresa dedicato alla ricerca della Sacra Sindone)

Dal 2005 il premio è assegnato nell’ambito degli RdC Awards.

2005Saimir di Francesco Munzi
2006: La guerra di Mario di Antonio Capuano
2007Giorni e nuvole di Silvio Soldini
2008Gomorra di Matteo Garrone
2009Vincere di Marco Bellocchio
2010Noi credevamo di Mario Martone
2011Sette opere di misericordia di Gianluca e Massimiliano De Serio
2012Il primo uomo di Gianni Amelio
2013Via Castellana Bandiera di Emma Dante
2014Il giovane favoloso di Mario Martone
2015Mia madre di Nanni Moretti
2016La pazza gioia di Paolo Virzì
2017A Ciambra di Jonas Carpignano
2018Sulla mia pelle di Alessio Cremonini
2019Martin Eden di Pietro Marcello
2020: Cosa sarà di Francesco Bruni

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy