Weekend al cinema

Tornano Iron Man, Resnais (Gli amori folli) e Johnnie To (Vendicami). La fisica è italiana tra Acqua e Celio Azzurro: Cosa voglio di più?
30 Aprile 2010
Weekend al cinema

Non ha bisogno di presentazioni Iron Man 2, seconda incursione al cinema del supereroe della Marvel e novità di punta del weekend in sala. Forte dei 600 milioni di dollari d’incasso ottenuti dal primo film, la Paramount si affida allo stesso cast (Robert Downey Jr. e Gwyneth Paltrow sono ancora i protagonisti) e regista (Favreau resta al timone, ritagliandosi anche un piccolo ruolo attoriale: è il bodyguard di Tony Stark), ma risparmia sugli sceneggiatori (dai quattro del capostipite al solo Justin Theroux del sequel). Le new entry sono i villain Mickey Rourke e Sam Rockwell – l’uno è un fisico russo che collauda un esoscheletro robotico potente quanto Iron Man, l’altro è un magnate delle armi ambizioso e spregiudicato – insieme a una Scarlett Johansson mozzafiato e al cameo di Samuel L. Jackson, membri entrambi dello S.H.I.E.L.D., l’organizzazione spionistica e militare dei fumetti Marvel utilizzata qui in un divertente cross-over. Probabile che Iron Man 2 sovverta già da lunedì le gerarchie del box office scalzando Scontro tra Titani dal vertice.
Da un blockbuster annunciato al classico film italiano d’autore: in Cosa voglio di più, Silvio Soldini riprende temi e umori di Giorni e nuvole per raccontare, attraverso l’amore clandestino tra Alba Rohrwacher e Pierfrancesco Favino, un malessere che è sociale (la crisi economica) ed esistenziale insieme (perciò più profondo, inesplicabile, sfuggente). Rimanendo in Italia, escono oggi anche il thriller La fisica dell’acqua di Renato Farina, nelle nostre sale dopo numerose traversie distributive. Nel cast Claudio Amendola e Paola Cortellesi. E’ una bella lezione d’integrazione invece il documentario di Edoardo Winspeare, Sotto il Celio Azzurro, dedicato a una scuola materna romana frequentata da 45 bambini di 32 Paesi diversi.
Primo ruolo drammatico per l’idolo dei teenager Miley Cyrus – celebre protagonista della serie tv Disney Hanna Montana – alle prese in The Last Song con la convivenza difficile col padre Steve (Greg Kinnear), fresco di separazione con la madre della ragazza. Il film è tratto da un romanzo di Nicholas Sparks. Difficili, anzi schizofrenici, sono anche i rapporti tessuti dal maestro francese Alain Resnais ne Gli amori folli, con André Dussollier, Sabine Azema, Emmanuelle Devos, Mathieu Amalric e Anne Consigny.
Gradito ritorno è quello di un altro maestro, stavolta di Hong Kong: parliamo di Johnnie To che firma con Vendicami l’ennesima variazione sul tema della malavita e del debito di sangue: in credito stavolta il rocker Johnny Hallyday nei panni di Frank Yuma detto “Costello” (in omaggio al polar di Melville) che dovrà vendicare l’uccisione della figlia da parte della mala cinese. Infine segnaliamo l’uscita del documentario animalista Oceani 3D, dedicato alla traversata oceanica di una tartaruga caretta caretta. Con le voci italiane di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy