Weekend al cinema

In sala la Venere nera di Kechiche, Il cacciatore iraniano e I guardiani del destino già raccontati da Dick. Il Cile di Pinochet in Isola 10
17 Giugno 2011
Weekend al cinema

A quasi un anno dal suo passaggio a Venezia arriva nelle nostre sale Venere nera, il film-shock di Abdellatif Kechiche (Cous cous) che rievoca la vera storia di Saartjie Baartman, meglio nota come la ‘Venere Ottentotta’ a causa delle sue particolari caratteristiche fisiche. Portata dall’Africa in Europa nel XIX secolo con l’inganno e in seguito esposta come fenomeno da baraccone in Inghilterra, Olanda e Francia, fu utilizzata come oggetto sessuale e morì drammaticamente a Parigi nel 1815. Dopo finì in un museo. Scioccante anche la requisitoria contro il regime di Pinochet in Isola 10. La conduce il cileno Miguel Littin e non si ferma alla denuncia. Tratta dalle memorie di Sergio Bitar, già ministro delle miniere del governo Allende, la storia segue sì le disavventure di un gruppo di ex esponenti di spicco della classe dirigente cilena nel durissimo campo di concentramento allestito dai golpisti, ma guarda oltre e riesce a cogliere germogli di umanità oltre la disumanità della prigionia.Dall’Iran, paese vivo dal punto di vista cinematografico nonostante i paletti della censura, arriva invece il thriller metropolitano The Hunter – Il cacciatore di Rafi Pitts. Il protagonista, Ali, è un ex carcerato che lavora come guardiano notturno. Un giorno, l’uomo torna a casa e scopre di aver perso la moglie Sara e la figlia Saba in una sparatoria che si è tenuta durante una delle tante dimostrazioni contro il governo. Non si sa chi sia il responsabile e lui per vendicarsi uccide due poliziotti. Braccato dalla polizia Ali si nasconde nel bosco intorno alla città, ma poi gli agenti Hassan e Azem riescono ad arrestarlo. Ali sembra rassegnato al suo destino e segue docilmente i due poliziotti, ma uscire dalla foresta non si rivelerà così semplice e i tre uomini si perderanno…Guardiani, ma di tutt’altro genere, sono anche quelli che minacciano la libertà (e l’amore) dei due protagonisti del nuovo adattamento su grande schermo di un racconto di Philip K. Dick: I guardiani del destino è fondamentalmente una love story in una società distopica. David Norris (Matt Damon) è un ambizioso uomo politico in lizza per ottenere la carica di Senatore degli Stati Uniti. Il suo avvenire sembra delineato fino a quando conosce l’affascinante ballerina Elise Sellas (Emily Blunt), che gli fa perdere la testa. Il loro incontro non era previsto e rischia di deviare il percorso che gli ‘agenti del Destino’ hanno segnato sul loro libro per David. Di tutt’altro genere è Libera uscita, commedia demenziale dei fratelli Farrelly (Tutti pazzi per Mary) incentrata su due amici che possono passare una settimana di libertà assoluta dalle rispettive mogli e dare sfogo alle loro fantasie extramatrimoniali. Con Owen Wilson e Jason Sudeikis. Dall’Italia invece tanta varietà di proposte: un occhio alla storica industria automobilistica italiana, nel documentario di Giovanni Piperno, Il pezzo mancante, che racconta la Fiat e gli Agnelli; prove di fantascienza tricolore nell’inedito 6 giorni sulla terra di Varo Venturi, dove un coraggioso scienziato e ufologo denuncia l’impianto che alcune razze extraterrestri hanno fatto della propria personalità nel cervello degli esseri umani per sfruttare una preziosa energia che solo quelli della nostra specie sembrano possedere: l’anima; Per dimostrare la sua teoria Davide decide di occuparsi anche del caso di Saturnia, una diciottenne convinta di essere un’ addotta, che gli chiede aiuto. Tuttavia, il caso della ragazza si rivelerà ben più intricato e sorprendente del previsto…Guarda all’orrore casereccio alla Fulci invece l’Ubaldo Terzani Horror Show di Gabriele Albanesi, in cui il giovane regista Alessio Rinaldi riceve l’incarico di scrivere la sceneggiatura del suo primo film, affiancato dal celebre scrittore di romanzi horror Ubaldo Terzani. Il ragazzo si trasferisce in casa di Terzani per iniziare la collaborazione e, ben presto, tra allievo e maestro si instaura un rapporto di dipendenza e plagio della personalità, che farà scoprire ad Alessio la vera natura del successo dei libri di Terzani…Infine erano usciti ieri due film a cavallo tra fede e pulp: L’ultimo dei templari con Nicolas Cage e Priest 3D.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy