Weekend al cinema

In sala Glenn Close diventa Albert Nobbs per l'Oscar. Arrivano anche Tre uomini e una pecora e Com'é bello far l'amore di Brizzi
10 Febbraio 2012
Weekend al cinema

Non sarà profumo di donna, ma di Oscar sì: quello che Glenn Close potrebbe accaparrarsi il prossimo 26 febbraio grazie alla sua prova “da uomo” in Albert Nobbs, dramma in costume firmato Rodrigo Garcìa, nipote dello scrittore colombiano Gabriel Garcìa Marquez. Siamo in Irlanda, XIX secolo. Albert Nobbs è cameriere in un albergo di Dublino e la sua vita è interamente dedicata a svolgere al meglio la sua professione per raggranellare un gruzzolo sufficiente ad aprire una propria attività commerciale. Tuttavia, Albert Nobbs nasconde un segreto: in realtà è una donna che, con il passare del tempo e il sopraggiungere di nuovi eventi, rischierà di restare imprigionata in un ruolo da lei stessa costruito. Nomination all’Oscar anche per l’attrice non protagonista (Janet Mcteer) e il trucco.Si rifà il look anche Star Wars: Episodio 1 – La minaccia fantasma, che George Lucas riporta in sala 13 anni dopo l’uscita, ma in una nuova veste 3D. Il cavaliere Jedi Qui-Gonn Jinn e il suo giovane allievo Obi-Wan Kenobi arrivano nella Federazione del commercio per cercare di mettere un freno alla iniqua tassazione imposta dalla Federazione stessa. Ma il Vicerè li fa attaccare, loro scappano ma vengono accompagnati nella città sott’acqua. Intanto i Drudi vogliono prendere la Federazione e imprigionano la Principessa Padme Amidala. Quando la nave spaziale va in avaria, Qui-Gonn e Obi-Wan Kenobi arrivano al pianeta Tatooine e qui convincono la madre Shmi a lasciar andare con loro il piccolo Anakin, destinato a diventare apprendista Jedi e poi a seguire il resto della carriera dei cavalieri. Insieme arrivano a Khorus, dove giunge anche la Principessa. La Repubblica deve difendersi dalla Federazione. E mentre Qui-Gonn dice agli anziani che ha trovato il bambino grazie alla ‘forza’, appare evidente che il problema è catturare il Vicerè della Federazione. Ferito a morte, Qui-Gonn strappa a Obi la promessa che il bambino sarà addestrato. Finalmente il Vicerè viene messo alle strette e costretto a rinunciare alla franchigia commerciale. Obi è nominato cavaliere Jedi e Anakin apprendista. Un corteo di trionfo sigla la raggiunta pace.
Si ride, e non poco, nella commedia demenziale di Stephen Elliott, Tre uomini e una pecora, che segue la catastrofica trasferta australiana di una sgangherata combriccola di giovanotti inglesi, in missione matrimoniale per l’amico David (Xavier Samuel), pronto a sposare la cocca di papà che è anche l’erede al seggio di un senatore (Jonathan Biggins). Inutile dire che prima, dopo e durante succederà di tutto. Il film era stato presentato fuori concorso all’ultimo Festival del Film di Roma.Dalla commedia demenziale in salsa australiana a quella romantica di fabbricazione italiana: Com’è bello far l’amore di Fausto Brizzi usa anche il 3D per cambiare prospettiva sull’amore nazional-popolare: Andrea e Giulia conducono una vita tranquilla, nella loro bella casa e con un figlio che adorano. Una solida, normalissima coppia di quarantenni. Finché, nella loro serena routine irrompe Max, un caro amico di Giulia che di professione fa il pornodivo e che stravolge immediatamente i paciosi ritmi familiari. E, soprattutto, diventa il consigliere personale di Giulia, che in realtà vorrebbe rivitalizzare il suo matrimonio con Andrea…Con Fabio De Luigi, Claudia Gerini e Filippo Timi.Esplora le dinamiche dell’amore, ma con un taglio del tutto differente, anche La verità nascosta, primo film colombiano-spagnolo realizzato in collaborazione con 20th Century Fox. Diretto da Andrés Baiz, è un thriller psicologico con protagonisti Adrián, un maestro dell’Orchestra Filarmonica, e la sua fidanzata, Belén. I due sembrano essere molto innamorati, ma quando Belén comincia a dubitare della sua fedeltà, sparisce senza lasciare traccia. Afflitto, Adrián si consola grazie alla sua musica e tra le braccia di Fabiana. Ma, mentre la passione tra i due comincia a crescere, iniziano ad affiorare domande sulla misteriosa scomparsa di Belén. Nel cast Martina García, Quim Gutiérrez, Clara Lago ed Alexandra Stewart.Infine arriva nelle nostre sale 40 carati di Asger Leth, un thriller anche questo. Protagonista un ex poliziotto finito in prigione per un crimine che in realtà non ha commesso. Riuscirà ad evadere, ma qualche ora dopo la polizia lo ritroverà sul cornicione di un albergo, pronto al suicidio. Con la star di Avatar Sam Worthington.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy