Weekend al cinema

L'inossidabile Iron Man sfida Sotto le bombe I cacciatori di Gere. Non perdete Il treno di Anderson
30 Aprile 2008
Weekend al cinema

IRON MAN
genere: action, fantascienza
di Jon Favreau con Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow
distrib. Universal

Il milionario americano Tony Stark è un inventore di armi da guerra molto potenti. Inviato in Afghanistan per creare un nuovo missile, Stark resta vittima di un attacco da parte di terroristi che lo prendono in ostaggio. Nonostante le gravi ferite riportate, viene obbligato ad assemblare un missile per i suoi rapitori che non si rendono conto di avergli dato l’occasione per costruirsi un’armatura inattaccabile. Dal fumetto creato da Jack Kirby, Stan Lee, Don Heck e Larry Lieber.

THE HUNTING PARTY – I CACCIATORI
genere: drammatico
di Richard Shepard con Richard Gere, Terrence Howard
distrib. Mikado

Il reporter televisivo Simon Hunt e il suo operatore Duck hanno affrontato insieme numerose imprese per informare i telespettatori dalla più calde zone di guerra in tutto il mondo. Tuttavia, durante una missione in Bosnia per un servizio sulla guerra dei Balcani, qualcosa va storto e ben presto Simon sparisce dall’etere, mentre Duck prosegue la brillante carriera. Basato sull’articolo “What I Did On My Summer Vacation” di Scott Anderson apparso sulla rivista “Esquire” (ottobre, 2000), il film è stato prsentato “Fuori Concorso” alla 64ma Mostra del Cinema di Venezia.

SOTTO LE BOMBE

genere: drammatico
di Philippe Aractingi con Nada Abou Farhat, Georges Khabbaz
distrib. Fandango

Nell’estate 2006, mentre sul Libano piovono bombe, una donna va verso il sud del paese alla ricerca del figlio. E’ accompagnata da un tassista che ha accettato il rischioso viaggio dietro un’adeguata ricompensa. Zeina, sciita libanese, è rientrata da Dubai, dove era emigrata, solo nella speranza di riuscire a salvare il figlio. Toni, cristiano, sarebbe felice di poter raggiungere il fratello in Israele. Lo scenario di morte che li circonda fa sì che tra due esseri pur così diversi forse nasca un amore. Presentato alle “Giornate degli Autori” di Venezia 2007.

IL TRENO PER IL DARJEELING
genere: commedia
di Wes Anderson con Adrien Brody, Owen Wilson, Jason Schwartzman
distrib. Fox

Dopo la morte del loro padre, Francis, il maggiore dei tre Whitman, decide di chiedere ai suoi fratelli, Peter e Jack, di fare un lungo viaggio in treno attraverso l’India. Tutti e tre insieme per cercare di ricostruire il legame tra di loro. I tre, però si trovano nel bel mezzo del deserto, da soli, con undici valigie, una stampante e un’automobile. Il loro viaggio, a questo punto, si trasforma in qualcosa di diverso. Leoncino d’oro alla 64ma Mostra del cinema di Venezia. Il film è preceduto dal cortometraggio Hotel Chevalier.

SAW IV
genere: horror
di Darren Lynn Bousman con Tobin Bell, Lyriq Bent
distrib. 01 Distribution

Gli agenti dell’FBI Strahm e Perez, esperti in profili criminali, vengono inviati ad aiutare il detective Hoffman per indagare sull’ultimo efferato gioco di Jigsaw. Nel frattempo il comandante della SWAT, Rigg, resta coinvolto in una delle micidiali trappole del giullare pazzo ed ha solo 90 minuti per risolvere una diabolica serie di trabocchetti interconnessi tra loro. Gli indizi seguiti da Hoffman, Strahm e Perez condurranno alla scoperta della macabra genesi del demone di Jigsaw e del suo sinistro piano per uccidere le vittime passate, presenti e future.

RACCONTI DA STOCCOLMA

genere: drammatico
di Anders Nilsson con Oldoz Javidi, Bahar Pars
distrib. Teodora Film

Stoccolma. Carina, giornalista tv, e Håkan, operatore, vivono e lavorano insieme. In apparenza sembrano una coppia felice ma in realtà lui è un uomo violento che ha l’abitudine di picchiarla. Quando Carina finalmente riesce a reagire e decide di denunciare Håkan alle autorità, il suo gesto viene mal considerato da amici e colleghi e anche quando si rivolge ai media perché parlino del suo caso non viene ascoltata. Al fine di ottenere giustizia e di aiutare le donne con il suo stesso problema, Carina lascia il giornalismo e si candida alle elezioni per il Parlamento Europeo. Presentato al 57mo Festival di Berlino.

SOPRAVVIVERE COI LUPI

genere: drammatico
di Vera Belmont con Mathilde Goffart, Yaël Abecassis
distrib. Videa CDE

Belgio, 1942. Misha ha 7 anni e conduce un’esistenza raminga e appartata insieme al padre e alla madre costretti a continui spostamenti a causa delle persecuzioni naziste. Purtroppo, i genitori non riescono più a fuggire e vengono arrestati mentre la bambina viene accolta in casa di una famiglia che vede in lei un vantaggio economico. Venuta a conoscenza della destinazione dove potrebbero essere stati portati i suoi genitori, Misha decide di intraprendere un avventuroso viaggio verso l’Europa dell’Est alla loro ricerca. Sola e spaventata, Misha troverà aiuto e conforto in una famiglia di lupi. Dal bestseller omonimo di Misha Defonseca, in un primo momento dichiarato autobiografico, poi rivelatosi di fantasia.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy