Weekend al cinema

Il Divo in sala, con Alexandra, Sex and The City, Once e il Maradona di Kusturica
30 Maggio 2008
Weekend al cinema
Il Divo

IL DIVO
genere: grottesco
di Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Anna Bonaiuto
distrib. Lucky Red

A Roma, all’alba, mentre tutti dormono c’è un uomo che non dorme: Giulio Andreotti. Non dorme perché deve lavorare, scrivere libri, fare vita mondana e, alla fine, anche pregare. Calmo, sornione, impenetrabile, in Italia, Andreotti da 40 anni è il potere. All’inizio degli anni ’90, senza arroganza e senza umiltà, ambiguo e rassicurante, avanza inesorabilmente verso il suo settimo mandato di Presidente del Consiglio. Finché il contro potere più potente del paese, la mafia, gli dichiara guerra. Premio della Giuria al 61° Festival di Cannes.

ALEXANDRA
genere: drammatico
di Aleksandr Sokurov con Galina Vishnevskaya
distrib. Movimento Film

Il conflitto ceceno secondo Aleksandr Sokurov: inquadrata dalla nonna di un ufficiale russo di stanza in Cecenia, la quotidianità nel campo militare sarà sconvolta dal suo spirito libero e dalla sua franchezza. Basterà il contatto con gli abitanti del luogo per capire che in fondo le differenze tra russi e ceceni non sono così evidenti da giustificare un conflitto. Il grande ritorno del cineasta russo, presentato a Cannes 2007 e premiato con il Bresson all’ultima Mostra di Venezia.

SEX AND THE CITY
genere: commedia
di Michael Patrick King con Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall
distrib. 01 Distribution

Dalla serie tv ispirata agli articoli di Candace Bushnell il racconto di quattro amiche newyorkesi in carriera. Il film si ripromette di rispondere alle questioni in sospeso: Carrie e Big convoleranno a nozze? Samantha può veramente essere soddisfatta con un solo uomo? Charlotte riuscirà a rimanere incinta? Miranda e Steve potranno vivere felicemente insieme per l’eternità?

ONCE
genere: sentimentale, musicale
di John Carney con Glen Hansard, Markéta Irglová distrib. Sacher

Dublino. Un cantautore irlandese in cerca di successo campa riparando aspirapolvere e suonando per le strade. Un giorno incontra una ragazza della Repubblica Ceca, pianista di talento, che mantiene se stessa, la madre e sua figlia facendo vari mestieri. Insieme, i due ragazzi incideranno una serie di canzoni in cui racconteranno le loro vite e i loro amori passati. Oscar 2008 per la migliore canzone originale (Falling Slowly).    

CHARLIE BARTLETT
genere: commedia
di Jon Poll con Robert Downey Jr, Anton Yelchin
distrib. DNC

Il giovane Charlie Bartlett è stato cacciato da tutti gli istituti privati. Per cercare di calmare il suo carattere esuberante, la madre lo affida alle cure di uno psichiatra e lo iscrive ad una scuola pubblica. Dopo il difficile impatto con i nuovi compagni, Charlie si guadagna ben presto la popolarità grazie ad un ingegnoso espediente. Ma non ha fatto i conti con l’inflessibile preside.

THE HITCHER
genere: horror
di Dave Meyers con Sean Bean, Sophia Bush
distrib. Medusa

Durante un viaggio attraverso il deserto del Nuovo Messico, gli studenti Jim Halsey e Grace Andrews prendono a bordo l’autostoppista John Ryder. La decisione si rivelerà piuttosto avventata poiché l’uomo, prima tenterà invano di ucciderli, poi inizierà a perseguitarli in cerca di vendetta. Remake del cult The Hitcher – La lunga strada della paura diretto nel 1986 da Robert Harmon.

MARADONA DI KUSTURICA
genere: documentario
di Emir Kusturica con Diego Armando Maradona e Manu Chao
distrib. Bim
Ritratto del celebre calciatore argentino Diego Armando Maradona di cui seguiamo le vicende dalle origini umili nella sua città natale, Buenos Aires, alla rapidissima ascesa nell’olimpo del calcio (è giocatore professionista a quindici anni), e poi da Napoli, fino a Cuba, sua patria d’elezione e al momento della sua rinascita. Séances de minuit al 61mo Festival di Cannes.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy