Voci da premiare

Massimo Lopez, i mattatori di Striscia la Notizia, Claudio Sorrentino e i maestri del doppiaggio al Leggio d'Oro 2010
1 Agosto 2010
Voci da premiare

Grande successo per il premio Nazionale Leggio d’Oro, Gran Galà del doppiaggio che si è tenuto ieri, sabato 31 luglio, a Villa Bertelli a Forte dei Marmi. L’evento, ideato da Vittorio Vatteroni, è prodotto e organizzato da Endas, Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale, e presieduto da Lorenzo Beccati, autore di “Striscia la Notizia” con la regia di Fabio Di Credico e Tommy Dibari .
Protagonista della serata l’esilarante banda di Striscia la Notizia con l’inviato Moreno Morello, al fianco di Mariolina Cannuli nella conduzione della serata, e ancora l’istrionico Dario Ballantini che ha ricevuto il premio alla voce “Le Mille voci” e Cristiano Militello premio alla “Voce dello Stadio”. Un travolgente Massimo Lopez ha ricevuto il premio Alberto Sordi da Giorgio Ariani e Igor Righetti, pronipote di Sordi e conduttore della fortunata trasmissione radiofonica il ComuniCattivo con la quale si è aggiudicato il premio alla voce socio culturale. Il premio ha assegnato a Claudio Sorrentino il Leggio d’Oro alla carriera e il premio speciale delle critica espresso da una giuria giornalistica presieduta da Giuseppe Orlando di Adnkronos e composto da Paolo Fiorelli di TV Sorrisi e Canzoni, Massimo Veronese de Il Giornale, Federico Pontiggia della Rivista del Cinematografo, Giancarlo Merlo del settimanale VIVO, Elisabetta Arrighi de Il Tirreno e Paolo Pellegrini de La Nazione.
Tra i premiati le grandi voci del cinema italiano: Carlo Valli, Rossella Izzo, Pasquale Anselmo, Domitilla D’Amico, Mario Cordova, Luigi La Monica. Premio voce della cultura a Philippe Daverio per il programma culturale televisivo Passpartout e premio alla voce radiofonica a Luisella Berrino di Radio Montecarlo, premio inchiesta giornalistica a Duilio Giammaria inviato RAI, la Menzione Speciale Cartoon è andata alla banda di Radio DeeJay.
Momento commovente della serata il ricordo di Rossella Izzo del padre Renato ad un anno esatto dalla scomparsa; a tal proposito, il Presidente Nazionale dell’Endas Piero Benedetti ha confermato la volontà di intitolare già dalla prossima edizione, il premio di direzione del doppiaggio proprio a Renato Izzo, direttore del doppiaggio premiato dall’Endas nella prima edizione del 1995 a Pontremoli.
 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy