Vi racconto Chiara Ferragni

"A me piace stare dietro alla macchina da presa, mentre lei sta naturalmente benissimo davanti", dice Elisa Amoruso. Che porta Unposted negli Sconfini di Venezia 76
Vi racconto Chiara Ferragni
La regista Elisa Amoruso

Di lei sappiamo praticamente tutto perché condivide ogni momento della sua vita. Stiamo parlando di Chiara Ferragni, giovane imprenditrice influencer da 17milioni di follower su Instagram.

La regina dei social, prima fashion blogger ad apparire su una copertina di Vogue, ormai stilista di fama internazionale con un giro d’affari da milioni di euro, non era però ancora arrivata sul grande schermo.

Ma tutto è possibile per la ragazza di Cremona che si è fatta da sola ed ecco che sbarca anche al cinema, niente meno che alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Sconfini, protagonista di un film sulla sua vita intitolato Chiara FerragniUnposted e diretto da Elisa Amoruso.

“Mi è sembrata una sfida davvero interessante quella di raccontare una donna che ha intercettato un nuovo linguaggio come quello dei social media e che ha fatto di questa sua passione un lavoro creando un impero”, racconta Elisa Amoruso (classe 1981), già regista di fortunati documentari come Fuoristrada e Strane Straniere, chiamata a fare questo ritratto su commissione del produttore della MeMo Film Francesco Melzi d’Eril.

L’incontro tra Chiara Ferragni ed Elisa Amoruso è stato subito intesa. D’altronde si dice che chi si somiglia si piglia, come nel loro caso.

“Ci siamo immediatamente capite e penso che lei abbia scelto di affidarsi a me perché ha sentito che eravamo affini – dice la regista – Siamo simili per alcuni aspetti caratteriali: entrambe siamo aperte e positive. Cerchiamo sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto. E poi siamo due persone che reagiscono molto sull’istinto e non solo sulla ragione. In più nessuna delle due ha avuto alle spalle qualcuno che l’ha aiutata nel farsi strada in questo percorso: ci accomuna una grande passione per il nostro lavoro. Una passione che ti convince a non mollare mai neanche di fronte alle sconfitte”.

            Chiara Ferragni – Unposted

Tanti i punti in comune, ma anche una grande differenza, assolutamente necessaria per la realizzazione di questo doc: “Al contrario di Chiara non condivido la mia vita sui social e non amo fotografarmi. A me piace stare dietro alla macchina da presa, mentre lei sta naturalmente benissimo davanti. Uno squilibrio però che è stato indispensabile”.

Dal matrimonio con il rapper Fedez, che si è svolto lo scorso primo settembre a Noto con centinaia di ospiti e una diretta social seguita da milioni persone, alle varie fashion week: da Milano a Parigi fino a Los Angeles e a New York, perché “Chiara viaggia in continuazione”, Elisa Amoruso attraverso il suo obiettivo l’ha  quindi seguita nel corso di un intero anno cercando di raccontarla intimamente e diversamente da come di norma appare attraverso i social. “Lei è molto spontanea quando condivide la sua vita. Ma lì lasci un’immagine istantanea di te. Nel film invece hai la possibilità di fare una narrazione cinematografica: ci sono pause e silenzi, respiri e pensieri ai quali ho cercato di dare corpo”, dice la regista.

E sui Ferragnez, la coppia più social del mondo, cosa ci racconta? “Anche loro si somigliano molto. Lui è un ragazzo che si è costruito da solo in un mondo, quello della scena musicale rap appunto, nel quale non è per nulla facile affermarsi. Caratterialmente sono poi molto affini e hanno trovato un loro equilibrio che funziona”.

 

Insomma, questa volta la Ferragni, che aveva più volte percorso il tappeto rosso dei festival di cinema, lo fa da protagonista. Un successo, il suo, che sembra dunque non avere confini. 

“Lei ha trasformato una passione in un lavoro e in questo sta il segreto della sua ascesa. Ha intercettato un bisogno globale prima che fosse utilizzato dagli altri, in un’epoca pre-social network: è stata la prima e lo ha fatto in modo molto personale e unico perché era un suo bisogno quello di condividere le foto con altre persone. Ha avuto una grande lungimiranza, è stata una pioniera e questo suo vedere prima degli altri l’ha portata indubbiamente molto avanti”, conclude Elisa Amoruso. 

Prodotto da MeMo Films con Rai Cinema, Chiara Ferragni – Unposted sarà al cinema come evento speciale il 17-18-19 settembre, distribuito da 01Distribution.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy