Venezia 79, svelato il programma

Annunciata la line-up della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica. 23 film in concorso, 5 italiani per il Leone d'Oro, tornano Aronofsky e Iñárritu. Fuori concorso, in serie, Lars von Trier e Nicolas Winding Refn
26 Luglio 2022
Festival, In evidenza
Venezia 79, svelato il programma
BONES AND ALL_ Taylor Russell and Timothée Chalamet_photo by Yannis Drakoulidis

Svelata la line-up di Venezia 79 dal direttore Alberto Barbera, che prima di annunciare il programma ha voluto ricordare quanto i “Festival siano sempre finestre aperte sul mondo. Da questa finestra assistiamo però a cose che preferiremmo non vedere, come la guerra d’invasione all’Ucraina. Non avremmo voluto vedere neanche gli arresti immotivati di tre registi in Iran, Mohammad Rasoulof, Jafar Panahi e Mostafa Al-Ahmad, così come non avremmo voluto assistere qualche mese fa all’incredibile condanna di una giovane produttrice turca, Çiğdem Mater, rea di aver soltanto progettato un documentario – mai realizzato – sulle proteste di Gezi Park”.

In programma al Lido di Venezia dal 31 agosto al 10 settembre, il Festival sarà inaugurato – come annunciato ieri – da White Noise, il nuovo film di Noah Baumbach, con Adam Driver e Greta Gerwig.

White Noise di Noah Baumbach

VENEZIA 79 – CONCORSO

White Noise di Noah Baumbach, con Adam Driver, Greta Gerwig – FILM D’APERTURA

Il signore delle formiche di Gianni Amelio, con Luigi Lo Cascio, Elio Germano, Leonardo Maltese, Sara Serraiocco

The Whale di Darren Aronofsky, con Brendan Fraser, Sadie Sink

L’immensità di Emanuele Crialese, con Penélope Cruz, Luana Giuliani, Vincenzo Amato, Patrizio Francioni

Saint Omer di Alice Diop, con Kayije Kagame, Guslagie Malanda (unica opera prima in gara)

Blonde di Andrew Dominik, con Ana de Armas, Adrien Brody, Bobby Cannavale

Tár di Todd Field, con Cate Blanchett, Noémie Merlant, Nina Hoss, Sophie Kauer

Love Life di Kōji Fukada, con Fumino Kimara, Kento Nagayama

Bardo, falsa cronica de unas cuantas verdades di Alejandro G. Iñárritu, con Daniel Giménez Cacho, Griselda

Athena di Romain Gavras, con Dali Benssalah, Sami Slimane

Bones and All di Luca Guadagnino, con Taylor Russell, Timothée Chalamet, Mark Rylance

The Eternal Daughter di Joanna Hogg, con Tilda Swinton, Joseph Mydell

Beyond the Wall di Vahid Jalivand, con Navid Mohammadzadeh, Diana Habibi

The Banshees of Inisherin di Martin McDonagh, con Colin Farrell, Brendan Gleeson

Argentina, 1985 di Santiago Mitre, con Ricardo Darin, Peter Lanzani, Alejandra Flechner, Norman Briski

–  Chiara di Susanna Nicchiarelli, con Margherita Mazzucco, Andrea Carpenzano

– Monica di Andrea Pallaoro, con Trace Lysette, Patricia Clarkson, Adriana Barraza, Emily Browning, Joshua Close

No Bears di Jafar Panahi, con Jafar Panahi, Naser Hashemi

All the Beauty and the Bloodshed di Laura Poitras (documentario-ritratto sulla fotografa Nan Goldin)

Un couple di Frederick Wiseman, con Nathalie Boutefeu

The Son di Florian Zeller, con Hugh Jackman, Laura Dern, Vanessa Kirby, Zen McGrath, Anthony Hopkins

Les miens di Roschdy Zem, con Sami Bouajila, Roschdy Zem, Meriem Serbah, Maiwenn

Les enfants des autres di Rebecca Zlotowsky, con Virginie Efira, Roschdy Zem, Chiara Mastroianni, Callie Ferreira

Bardo di Alejandro G. Iñárritu

FUORI CONCORSO – FICTION

The Hanging Sun di Francesco Carrozzini, con Alessandro Borghi, Jessica Brown Findlay, Sam Spruell (FILM DI CHIUSURA)

When the Waves are Gone di Lav Diaz, con John Lloyd Cruz, Ronnie Lazaro

Living di Oliver Hermanus con Bill Nighy, Aimee Lou Wood (unico film della Mostra non in prima mondiale, omaggio a Kazuo Ishiguru, premio Nobel per la letteratura e giurato quest’anno a Venezia)

Dead for a Dollar di Walter Hill con Christoph Waltz, Willem Dafoe, Rachel Brosnahan

Call of God di Kim Ki-duk, film postumo del regista sudcoreano morto per Covid, completato da un regista estone Arthur Weber

Dreamin’ Wild di Bill Pohlad, con Casey Affleck, Noah Jupe, Zooey Deschanel

Master Gardener di Paul Schrader, con Joel Edgerton, Sigourney Weaver, Quintessa Swindell

Siccità di Paolo Virzì, con Claudia Pandolfi, Silvio Orlando, Valerio Mastandrea

Pearl di Ti West, con Mia Goth, David Corenswet

Don’t Worry Darling di Olivia Wilde, con Florence Pugh, Harry Styles, Chris Pine, Olivia Wilde

Don't worry Darling

Don’t Worry Darling

FUORI CONCORSO – NON FICTION

Freedom on Fire: Ukraine’s Fight for Freedom di Evgeny Afineevsky

The Matchmaker di Benedetta Argentieri

Gli ultimi giorni dell’umanità di Enrico Ghezzi, Alessandro Gagliardo

A Compassionate Spy di Steve James

Music for Black Pigeons di Jorgen Leth, Andreas Koefoed

The Kiev Trial di Sergei Loznitsa (il primo processo che si svolse in Ucraina ai gerarchi nazisti)

– In viaggio di Gianfranco Rosi (resoconto di alcuni viaggi che il Papa ha fatto in giro per il mondo)

Bobi Wine Ghetto President di Christopher Sharp, Moses Bwayo

Nuclear di Oliver Stone

FUORI CONCORSO – CORTOMETRAGGI

A guerra finita di Simone Massi e In quanto a noi di Simone Massi, il primo con la voce di Gino Strada, il secondo con la voce di Wim Wenders

Look at Me di Sally Potter, con Javier Bardem, Chris Rock

Maid di Lucrecia Martel

FUORI CONCORSO – SERIE

The Kingdom Exodus (ep 1-5) di Lars von Trier

Copenaghen Cowboy (ep 1-6) di Nicolas Winding Refn

ORIZZONTI

Princess di Roberto De Paolis, con Glory Kevin e Lino Musella. Due anni di preparazione, protagonista un’autentica prostituta nigeriana

Victim di Michal Blasko

On the Fringe di Juan Diego Botto, con Penélope Cruz e Luis Tosar

Trenque lauquen di Laura Citarella, con Laura Paredes, Ezequeil Pierri, dura 4 ore

Vera di Tizza Covi e Rainer Frimmel, con Vera Gemma, Daniel De Palma

Innocence di Guy Davidi (unico documentario in concorso in Orizzonti. Incentrato sui sucidi nell’esercito israeliano)

Blanquita di Fernando Guzzoni, con Laura Lopez, Alejandro Goic

Pour la France di Rachid Hami, con Karim Leklou, Shain Boumedine

Aru Otoko (A Man) di Kei Ishikawa, con Satoshi Tsumabuki

Bread and Salt di Damian Kocur (opera prima)

Luxembourg, Luxembourg di Antonio Lukich

Ti mangio il cuore di Pippo Mezzapesa, con Elodie, Francesco Patanè

To the North di Mihai Mincan, con Soliman Cruz, Nikolai Becker

Autobiography di Makbul Mubarak, con Kevin Ardilova

La syndicaliste di Jean-Paul Salomé, con Isabelle Huppert

World War III di Houman Seyedi

The Happiest Man in the World di Teona Strugar Mitevksa, con Jelena Kordic Kuret

The Bride di Sérgio Tréfaut, con Joana Bernardo, Lola Duenas

ORIZZONTI EXTRA – 9 FILM CHE CONCORRONO AL PREMIO DEL PUBBLICO

L’origine du mal di Sébastien Marnier, con Laure Calamy

Hanging Gardens di Ahmed Yassin Al Daradji

Amanda di Carolina Cavalli, con Benedetta Porcaroli, Giovanna Mezzogiorno

Red Shoes di Carlos Eichelmann Kaiser con Eustacio Ascacio, Natalia Solian

Nezouh di Soudade Kaadan con Hala Zein, Kinda Aloush

Notte fantasma di Fulvio Risuleo, con Edoardo Pesce, Yothin Clavenzani

Valeria is Getting Married di Michal Vinik, con Lena Fraifeld

Goliath di Adilkhan Yerzhanov

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy