Sulle orme delle Case abbandonate

Da Reggio Emilia a L'Aquila, in tour: il documentario di Alessandro Scillitari, sulle "rovine prima che diventino macerie"
29 Marzo 2011
Sulle orme delle Case abbandonate

E’ partito da Reggio Emilia e fino a maggio toccherà, fra le altre, Mantova, Ferrara, Torino, L’Aquila un tour per raccontare Case Abbandonate, un documentario di Alessandro Scillitari, che ne ha firmato regia e musica, e di Mirella Gazzotti dedicato a tutti quei luoghi dimenticati dal vivere quotidiano su cui l’immaginario collettivo costruisce da sempre una letteratura fantasiosa e mirabolante. Si avvale di numerose partecipazioni: da quello di Tonino Guerra a quello di Pupi Avati. Senza dimenticare Marco Revelli, Antonella Tarpino, Vito Teti, Massimo Bubola, Danilo Arona, Fabio Iemmi, Riccardo Marchesini, Cesare Bastelli. Tutti raccontano le loro storie, le loro esperienze di vita vissuta, la loro memoria di case abitate e abbandonate.
Le case abbandonate sono tante, nascoste e la loro esistenza è accompagnata da leggende, racconti, storie nascoste che devono essere inseguite con la curiosità e l’immaginifico stupore tipico dell’infanzia. Attraverso il contributo di scrittori, registi, poeti, storici, architetti, Case abbandonate indaga su quel immenso patrimonio dimenticato di cui l’Italia è piena. Un percorso attraverso la penisola alla ricerca di luoghi non più abitati, nella consapevolezza che parlare di rovine è un po’ parlare di noi, del nostro passato, ma anche di un presente sempre più affetto dalla mancanza di memoria. Alla ricerca della memoria dei luoghi.
I luoghi, di fatto, sono i veri protagonisti del film, nella consapevolezza che narrare i luoghi, raccontare le “rovine prima che diventino macerie” significhi anche raccontare noi stessi.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy