Su Netflix è Summertime

Da domani, mercoledì 29 aprile, sulla piattaforma la nuova serie prodotta da Cattleya e liberamente ispirata al romanzo Tre metri sopra il cielo
Su Netflix è Summertime
Summertime

Sole, mare, balli e feste sulle spiagge, villeggianti che arrivano e se ne vanno. Cuori spezzati, amori e partenze. E’ Summertime, la nuova serie, targata Netflix (da domani mercoledì 29 aprile sulla piattaforma) e prodotta da Cattleya, diretta da Lorenzo Sportiello e Francesco Lagi e liberamente ispirata al romanzo di Federico Moccia Tre metri sopra il cielo.

L’amore è ovviamente il grande protagonista di questo teen drama all’italiana, composto da otto episodi e interpretato da Coco Rebecca Edogamhe, al suo esordio, insieme a Ludovico Tersigni (Skam Italia) e il debuttante Giovanni Mini. Nel cast anche l’attrice e cantante siciliana Thony nel ruolo della mamma di Summer (Edogamhe).

Sullo sfondo della costa adriatica, durante l’estate, prende vita la storia d’amore tra lo sportivo Ale (Tersigni) e la bella Summer (Edogamhe), due ragazzi che provengono da mondi molto diversi. 

“E’ la prima estate in cui Alessandro è veramente libero dai vincoli degli allenamenti e della rigida vita dell’atleta e nel corso di quella stagione proverà delle esperienze fondamentali per lui e per la sua crescita”, racconta Ludovico Tersigni. E Coco: “In questa serie si vede anche come i ruoli tra genitori e i figli spesso si scambiano. I genitori talvolta sono più ragazzini dei figli. La realtà è piena di sfaccettature”.

Summertime

Certo è che nessuno si aspettava di guardare questa serie con i suoi baci e la sua estate con occhi nostalgici. “Summertime porta il mare nelle nostre case. Per via del Coronavirus probabilmente non potremo andarci quest’estate. E ‘inevitabile che il racconto di un’estate passata porti con sé anche la speranza di come vorremmo tornare a vivere quel periodo”, dice Ludovico Tersigni, che sta passando la quarantena nella sua città di nascita, ovvero Nettuno, vicino Roma. “Guardo il mare dalla mia finestra e mi pesa tantissimo non poterlo raggiungere”, aggiunge, mentre Giovanni Mini, una volta finito il lockdown, sogna di andare in Piazza Carducci a Bologna a giocare a calcio e Coco Edogamhe, che abita in provincia di Bologna, di camminare e fare lunghe passeggiate all’aperto.

Infine la debuttante Coco, che cerca di mantenere i piedi per terra e di non montarsi la testa dopo la sua partecipazione a questa serie, conclude: “Summertime porta con sé un po’ di malinconia, ma allo stesso tempo è una finestra sulla realtà alla quale eravamo abituati. Fa respirare il panorama estivo e fa rivivere alcuni momenti del periodo dell’adolescenza”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy