Spielberg al ciak

Al via in Polonia le riprese del film sull'attentato terroristico alle Olimpiadi del '72
7 Giugno 2004
Spielberg al ciak

(Cinematografo.it/Adnkronos) – Inizieranno questo mese in Polonia le riprese del prossimo film di Steven Spielberg sulle Olimpiadi di Monaco del ’72, quando 11 atleti israeliani furono rapiti e uccisi nel corso di un attentato terroristico. La lavorazione del film inizierà quindi a pochi giorni dall’inizio dei giochi di Atene, in programma dal 13 al 29 agosto. Il tragico evento è tornato alla ribalta nel novembre del ’93, quando in un’intervista al quotidiano Haaretz, l’ex terrorista palestinese Nizar Amar ha accusato la Germania di essere la diretta responsabile dell’eccidio: furono gli agenti tedeschi, a suo dire, ad aprire il fuoco per primi. Amar, è stato per 25 anni il braccio destro del noto esponente palestinese Abu Iyad (Salah Khalaf). Entrambi fecero parte di “Settembre Nero”, il gruppo terroristico che rivendicò l’attentato, e successivamente curarono gli apparati di sicurezza di Al Fatah. Amar ha spiegato che secondo i loro piani gli ostaggi avrebbero dovuto essere trasferiti in Algeria. Da là “Settembre nero” avrebbe proseguito le trattative con Israele per uno scambio di prigioneri. “Se avessimo voluto fare una strage – aggiunse – avremmo potuto farlo subito, all’interno del villaggio olimpico”. Protagonista del film sarà Ben Kingsley, già vincitore del premio Oscar per Gandhi nel 1983, mentre la sceneggiatura sarà firmata da Eric Roth, autore in precedenza degli script di Forrest Gump, The Insider e Alì. A settembre Spielberg inaugurerà la Mostra del Cinema con Terminal.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy