Serie su Totti, nuovo titolo

La fiction Sky sull'ex capitano giallorosso interpretato da Pietro Castellitto si chiamerà "Speravo de morì prima". Come lo striscione apparso all'Olimpico nel giorno del suo addio al calcio
Serie su Totti, nuovo titolo
Pietro Castellitto - photocredit Giorgio Codazzi

(Cinematografo.it/Adnkronos) – L’esordio nella fiction televisiva di Gabriele Muccino, che firmerà la sua prima serie tv, una saga familiare che è il ‘reboot’ del suo film di successo A casa tutti bene, l’attesissima Speravo de morì prima (questo il titolo definitivo, come l’omonimo striscione apparso allo Stadio Olimpico il 28 maggio 2017), la serie su Francesco Totti con Pietro Castellitto nel ruolo dell’ex capitano della Roma.

Pietro Castellitto (photocredit Giorgio Codazzi)

Entrambi sono protagonisti di un siparietto video pubblicato in occasione della presentazione dei palinsesti Sky per la prossima stagione, dal titolo “Back To Next”.

Tra i progetti originali di serie tv altre novità assolute sono in arrivo nei prossimi mesi: da Petra, a settembre, con un’inedita Paola Cortellesi nei panni di una detective ai giovani protagonisti di We are who we are di Luca Guadagnino, dall’antica Roma dell’epico racconto firmato Matteo Rovere con Romulus a Cops – Una banda di poliziotti con Claudio Bisio e molti altri volti della commedia italiana.

Aspettando Anna di Niccolò Ammaniti, Domina con Kasia Smutniak e un grande cast internazionale, i fratelli D’Innocenzo al lavoro sulla loro prima serie tv e l’esordio televisivo del rapper Salmo, produttore creativo e musicale nonché attore di Blocco 181. Una forza produttiva che è anche europea con Sky Studios, attualmente al lavoro su oltre 50 progetti in tutto il Vecchio Continente, e a cui si aggiungono i più quotati titoli internazionali Hbo e Showtime in onda su Sky Atlantic.

Novità anche per il cinema che, oltre ai titoli di Universal e di Sony Pictures, potrà contare da gennaio 2021 anche su quelli di Warner Bros e sul meglio del cinema italiano, grazie alle produzioni Vision Distribution, Medusa e Rai Cinema.

Notevoli anche le produzioni in cantiere per Sky Arte che continuerà a valorizzare il patrimonio artistico nazionale e internazionale con grandi produzioni originali che, nella prossima stagione, vedranno protagonisti Raffaello, Botticelli e Pompei.

Un’offerta che sarà fruibile come, quando e dove si preferisce, on demand o con Sky Go, o per chi sceglie lo streaming con Now Tv. E che grazie alla novità di Sky Wifi, il servizio ultra broadband lanciato da poco in 124 città, e all’esperienza di visione unica offerta da Sky Q, sarà godibile da tutte le famiglie con una qualità sempre maggiore.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy