Satellite Awards, vince Nomadland

Tre riconoscimenti al Leone d'Oro di Venezia (film drammatico, regia e Frances McDormand) e a Mank (Amanda Seyfried, fotografia e scenografia). Sorpresa The Forty-Year-Old Version tra le commedie. Miglior canzone a La vita davanti a sé
16 Febbraio 2021
In evidenza, Premi
Satellite Awards, vince Nomadland
NOMADLAND

Annunciati i vincitori della venticinquesima edizione dei Satellite Awards, i premi conferiti ogni anno dall’International Press Academy, associazione composta da giornalisti dello spettacolo americani e non.

Nomadland si aggiudica tre riconoscimenti di peso: film drammatico, regia e attrice in un film drammatico. Tre premi anche a Mank: attrice non protagonista, fotografia e scenografia. Portano a casa due statuette Sound of Metal (attore drammatico) e i due protagonisti di Borat Seguito di film cinema.

Per la tv, due Better Call Saul, Schitt’s CreekThe Good Lord BirdMrs. America.

 

Cinema

Miglior film drammatico: Nomadland
Miglior film commedia o Musical: The Forty-Year-Old Version

Miglior regia: Chloé Zhao – Nomadland

Miglior attrice in un film drammatico: Frances McDormand – Nomadland
Miglior attore in un film drammatico: Riz Ahmed – Sound of Metal

Miglior attrice in un film commedia o musical: Maria Bakalova – Borat Seguito di film cinema
Miglior attore in un film commedia o musical: Sacha Baron Cohen – Borat Seguito di film cinema

Miglior attrice non protagonista: Amanda Seyfried – Mank
Miglior attore non protagonista: Chadwick Boseman – Da 5 Bloods

Miglior film internazionale: La Llorona (Guatemala)
Miglior film d’animazione: Wolfwalkers
Miglior documentario: Collective

Miglior sceneggiatura originale: Emerald Fennell – Una donna promettente
Miglior sceneggiatura adattata: Christopher Hampton & Florian Zeller – The Father

Miglior colonna sonora: Alexandre Desplat – The Midnight Sky
Miglior canzone originale: “Io Sì” di Diane Warren – La vita davanti a sé
Miglior fotografia: Eric Messerschmidt – Mank
Miglior montaggio: Alan Baumgarten – Il processo ai Chicago 7
Miglior suono: Phillip Bladh, Nicolas Becker, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc, Carlos Cortés e Carolina Santana – Sound of Metal
Migliori effetti speciali: Andrew Jackson e Scott R. Fisher – Tenet
Miglior scenografia: Donald Graham Burt, Chris Craine, Dan Webster e Jan Pascale – Mank
Migliori costumi: Suzie Harmon, Robert Worley – La vita straordinaria di David Copperfield

THE FORTY-YEAR-OLD VERSION: RADHA BLANK (WRITER, DIRECTOR) as RADHA. Cr. JEONG PARK/NETFLIX ©2020

Televisione

Miglior serie drammatica: Better Call Saul
Miglior serie commedia o musical: Schitt’s Creek
Miglior serie di genere: The Haunting of Bly Manor
Miglior miniserie o serie limitata: The Good Lord Bird
Miglior tv movie: The Clark Sisters: First Ladies of Gospel

Miglior attrice in una miniserie, serie limitata o tv movie: Cate Blanchett – Mrs. America
Miglior attore in una miniserie, serie limitata o tv movie: Ethan Hawke – The Good Lord Bird

Miglior attrice non protagonista in una miniserie, serie limitata o tv movie: Tracey Ullman – Mrs. America
Miglior attore non protagonista in una miniserie, serie limitata o tv movie: Jeff Wilbusch – Unorthodox

Miglior attrice in una serie drammatica o di genere: Olivia Colman – The Crown
Miglior attore in una serie drammatica o di genere: Bob Odenkirk – Better Call Saul

Miglior attrice in una serie commedia o musical: Elle Fanning – The Great
Miglior attore in una serie commedia o musical: Eugene Levy – Schitt’s Creek

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy