San Marino omaggia Giulietta Masina

Una mostra fotografica e un reading per celebrare la musa di Fellini. All'International Film Festival, dal 24 ottobre all'1 novembre
22 Ottobre 2014
San Marino omaggia Giulietta Masina
Giulietta Masina in La strada

“Giulietta Masina – L’Oscar di Fellini” è il titolo della mostra fotografica – a cura di Simone Casavecchia e Fiammetta Terlizzi – con cui il San Marino International Film Festival (24 ottobre – 1 novembre) rende omaggio a Giulietta Masina, una delle più amate attrici italiane, in occasione dei vent’anni dalla morte e a sessant’anni dall’uscita del film La Strada (premiato con l’Oscar).
La mostra è articolata in quattro sezioni principali che raccontano in immagini i film di Fellini che hanno per protagonista Giulietta Masina: La Strada, Le notti di Cabiria, Giulietta degli Spiriti e Ginger e Fred. Senza dimenticare, però, Il Bidone e gli altri successi cinematografici dell’attrice originaria di san Giorgio di Piano in provincia di Bologna.
Le immagini esposte, spesso inedite, provengono dall’Archivio della Fototeca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, mentre i manifesti fanno parte della Fondation Fellini pour le cinema di Sion. Un’ampia sezione è dedicata alle prime edizioni di libri fotografici, sceneggiature in diverse lingue e saggi che raccontano lo straordinario percorso artistico, e l’amore del mondo, verso la coppia Fellini-Masina.
Alla mostra si aggiungono 40 fotografie dell’archivio privato Daniela Berti. Le foto comprendono i film: Giulietta degli spiriti, Le notti di Cabiria, Il Bidone, Ginger e Fred, La strada, Lo sceicco bianco, Luci del varietà e Fortunella.
L’allestimento è a cura dell’artista Claudio Ballestracci: “Un percorso sognante e notturno attraversa la vita artistica di Giulietta Masina, sette stanze lievemente accennate da pareti di lenzuola conducono ad una soffitta dei ricordi. Le immagini furiescono dai comò, dagli armadi dischiusi, dai cassetti. Ogni arredo richiama più o meno esplicitamente un film: una rimessa di motofurgoni per La strada, una camera da letto per Le notti di Cabiria, un salotto per Giulietta degli spiriti…”.
“Lo Spirito di Giulietta” è invece il titolo del reading che, lunedì 27 ottobre l’attrice Marina Massironi dedica alla grande attrice, attraverso una selezione di testi guidata da sincera curiosità verso la donna, oltre che dall’ammirazione nei confronti di una straordinaria interprete. Il cuore di quest’omaggio è la lettura di alcuni stralci tratti da “Risponde Giulietta Masina”, rubrica settimanale apparsa per otto anni su “La Stampa”, a partire dal 1968. Da questo dialogo con i lettori emerge una genuina partecipazione agli affanni di uomini estranei e donne sconosciute, per le quali Giulietta sembra tuttavia provare profonda benevolenza, comprensione e rispettose non, in qualche caso, totale immedesimazione.
Oltre a mettere in risalto la cristallina caratura umana di Giulietta Masina, il suo “diario degli altri” rappresenta senz’altro un interessante documento sul costume di quegli anni, il ritratto di una società che già all’epoca appariva – citando la stessa Masina – decisamente peggiore dei singoli uomini che la compongono.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy