Salemme baciato dalla fortuna

"La ricchezza virtuale dell'Italia che si affida alla sorte", dice Paolo Costella. Che fa di Vincenzo, Asia Argento e Alessandro Gassman commedia
26 Settembre 2011
Salemme baciato dalla fortuna

“C’è gente che impazzisce quando vince”. Parola di Vincenzo Salemme, protagonista di Baciato dalla fortuna, diretto da Paolo Costella e dal 30 settembre su 400 schermi con Medusa.
Ambientata a Parma, una “commedia di situazione” (Alessandro Gassman) con protagonista proprio Salemme, vigile urbano affiancato dai colleghi Dario Bandiera e Giuseppe Giacobazzi, diviso tra un conto in banca che piange e la passione per il Superenalotto, costretto al triangolo con la compagna Asia Argento, l’ex moglie Paola Minaccioni e l’amica Nicole Grimaudo e pure “cornuto”, grazie a Gassman, che interpreta il suo comandante. Ma qual è il tema? “Utilizziamo il denaro per parlare della ricchezza virtuale, di un Paese, il nostro e non solo, che si affida alla sorte”, dice il regista Paolo Costella, mentre la produttrice Rita Rusic sottolinea la scelta di Parma quale location per stigmatizzare “la differenza tra un uomo del Sud (Salemme, NdR) e l’operatività di una città di provincia del Nord, fisicamente molto bella”.
Non solo, la Rusic  rispedisce al mittente la supposta riabilitazione che Baciato dalla fortuna farebbe del capoluogo emiliano e, in particolare, del suo corpo di vigili urbani, dopo i fatti di cronaca non proprio esaltanti – il pestaggio di un giovane ghanese – che l’hanno coinvolto : “”Noi facciamo il nostro mestiere, il cinema, e la politica ci interessa come cittadini: non siamo giudici, i processi si fanno in tribunale. Non possiamo punire l’intera Parma per pochi corrotti, e comunque non volevamo rifare l’immagine di nessuno”. A darle man forte, Gassman – “Verme e bieco com’è, il mio personaggio farebbe un pessimo servizio alla riabilitazione” e Salemme: “Macché, abbiamo portato male, ora  a Parma nemmeno possiamo rientrare…”.
Prima commedia per Nicola Grimaudo – “Interpreto una specie di odierna Alice nel paese delle meraviglie: dopo tante lacrime, voglio vedere se riesco anche  a far ridere”, Baciato dalla fortuna segna anche il ritorno di Asia Argento in Italia, a 13 anni di distanza da un’altra commedia, Viola bacia tutti: “Mi sono innamorato della mia cuoca passionale, in particolare della scena della carne. Spero sarò capace di replicare”. Ultima parola a Salemme, baciato da una fortuna di nome Eduardo: “L’incontro più importante della mia carriera”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy