Remo Girone ricorda

"La Piovra? Non avevo mai visto la serie", confessa l'attore. Protagonista al Festival della Commedia Italiana di Formia
Remo Girone ricorda

“Inizialmente mi proposero un ruolo diverso. Non avevo mai visto la serie”: lo ha dichiarato Remo Girone a margine del “Festival della Commedia italiana – La commedia italiana più bella di sempre”, in corso a Formia, in provincia di Latina, sino a domenica 7 luglio.  L’attore, ricordando i 35 anni de La Piovra, storica miniserie Rai, la cui prima puntata  andò in onda  l’11 marzo del 1984, racconta questo aneddoto:

“Io accettai di entrare nella “Piovra”, benché non avessi visto i due film precedenti: sapevo solo che era un enorme successo. Poi l’ho guardata quando sono stato preso, ovviamente. Inizialmente mi avevano proposto un ruolo molto più lungo del mio, quello di un avvocato che poi moriva. Io invece ho detto: va bene, ma se fosse possibile mi proporrei per quello che non muore”. E ha riso.

Poi, sempre durante l’intervista, ha raccontato i suoi prossimi impegni cinematografici:

“C’è un film in uscita girato in Albania con mia moglie, Victoria Zinny, “Il ritratto incompiuto di Clara Bellini”, in cui facciamo gli ambasciatori. Un altro film uscirà il 15 novembre, quello con Matt Damon e Christian Bale, “Ford vs Ferrari”. Qui copro il ruolo di Ferrari, e si spera sia un blockbuster. Di certo l’impegno è stato enorme per tutti: hanno addirittura affittato un aeroporto privato per trasformarlo in una pista. E hanno ricostruito le macchine in vetroresina con motori Chevrolet, con tanto di piloti veri, come il figlio di Damon Hill. Loro non mi conoscevano, ma quando hanno capito che coprivo il ruolo di Ferrari, hanno voluto tutti fare una foto con me”.

IL FESTIVAL – Remo Girone è stato uno dei grandi ospiti della prima edizione del “Festival della Commedia italianaLa commedia italiana più bella di sempre”, in corso sino a domenica 7 luglio. La kermesse cinematografica, partita domenica 30 giugno, accoglierà durante le prossime serate Stefania Sandrelli, Antonio Giuliani, Pino Ammendola, Lino Banfi, Paolo Conticini, Luca Manfredi, Valeria Marini e Cesare Rascel. Durante le precedenti, invece, ha ospitato, tra i tanti nomi, Michela Andreozzi, Alessandro Tiberi, Cinzia Leone ed Enzo Decaro.

 

IL CONCORSO PER LA MIGLIORE COMMEDIA ITALIANA – Nel frattempo sono in corso le votazioni, via social, per eleggere la migliore commedia italiana di sempre. Dopo le varie votazioni delle scorse settimane delle due giurie, quella specializzata e quella social, questi i sei finalisti: Benvenuti al Sud, Come un gatto in tangenziale, Ricomincio da tre, Febbre da cavallo, il Marchese del Grillo, La vita è bella. Si potranno votare tramite coupon presente sul quotidiano “Il Tempo” e sulle pagine “social” del festival, Facebook e Instagram. Non sono invece riusciti ad accedere alle finali, nonostante i pochi voti di scarto, film come L’ultimo bacio, Vacanze di Natale, Perfetti sconosciuti, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, Totò, Peppino e la malafemmena, Un americano a Roma, Un sacco bello.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy