Premio Mario Verdone: i finalisti

Alhaique, Angius, Bonito, Halilovic, Riso, Guerra Seràgnoli e Sibilia concorreranno alla VI edizione del riconoscimento intitolato al critico e studioso
29 Gennaio 2015
Premio Mario Verdone: i finalisti
Mario Verdone

Michele Alhaique per Senza nessuna pietà, Bonifacio Angius per Perfidia, Giuseppe Bonito per Pulce non c’è, Laura Halilovic  per Io Rom Romantica, Sebastiano Riso per Più buio di mezzanotte, Leonardo Guerra Seràgnoli per Last Summer, e Sydney Sibilia per Smetto quando voglio sono i 7 autori che concorreranno alla VI edizione del Premio Mario Verdone che sarà consegnato dai fratelli Silvia, Carlo e Luca Verdone durante la XVI edizione del Festival del Cinema Europeo, che si terrà a Lecce dal 13 al 18 aprile 2015.
Grande novità, da quest’anno, per promuovere sempre di più l’attenzione sui nuovi autori con la modifica del regolamento che privilegia gli esordienti più giovani. Il Premio infatti – come la famiglia Verdone ha concordato con il  comitato di selezione di cui fanno parte a nome dei diversi partner dell’iniziativa  Laura Delli Colli (per il SNGCI), Marcello Foti (Direttore del CSC) e Alberto La Monica (Direttore del FCE) – a partire dal 2015 sarà riservato esclusivamente agli esordienti under 35. E’ un modo per valorizzare ancora di più la scoperta dei talenti più giovani e dare visibilità al cinema che promette di crescere” spiega a nome del Comitato il Direttore del Festival, Alberto La Monica “Una riflessione sul nuovo e una  proposta che ci trova d’accordo perché centra ancora di più l’obiettivo di un Premio che, nel nome di Mario Verdone, vuol essere incoraggiamento e autentico scouting – sottolineano i fratelli Verdone -. Un’opera prima segna un passo importante verso una professione tanto bella quanto difficile com’è quella del regista e far partecipare i concorrenti tutti allo stesso livello ci è sembrata un’ottima idea. I sette registi selezionati quest’anno in concorso presentano tutti film molto interessanti ed è bello constatare che ogni anno (e questo è il sesto) il nostro cinema sia in grado di produrre esordi di alto valore. Anche per questa edizione la nostra scelta non sarà affatto facile, ma siamo contenti di essere ancora una volta al Festival del Cinema Europeo che ha avuto l’idea di istituire il riconoscimento dedicato a nostro padre Mario”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy