Placido 10 e lode

Romanzo criminale guida la lista delle candidature ai Nastri d'Argento. Nomination anche per D'Alatri e Benigni
16 Gennaio 2006
Placido 10 e lode
Romanzo criminale

Romanzo criminale di Michele Placido domina la lista delle nomination alla 60esima edizione dei Nastri d’Argento, i premi assegnati dal sindacato dei giornalisti cinematografici italiani (SNGCI). Al film ispirato all’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo sulla Banda della Magliana sono andare 10 candidature, mentre 8 a testa sono andate a La bestia nel cuore di Cristina Comencini, candidato italiano all’Oscar e La febbre di Alessandro D’Alatri, 6 a La seconda notte di nozze di Pupi Avati e 5 ciascuno a Manuale d’amore di Giovanni Veronesi, Il resto di niente di Antonietta De Lillo e Saimir, opera prima di Francesco Munzi. Quest’ultimo è anche tra i cinque registi in corsa per il premio come miglior regista esordiente con Stefano Mordini (Provincia meccanica), Vittorio Moroni (Tu devi essere il lupo), Fusto Paravidino (Texas) e Stefano Pasetto (Tartarughe sul dorso). Placido, Avati, D’Alatri, la Comencini e Veronesi sono candidati come regista del miglior film italiano del 2005, mentre tra gli attori si contenderanno il prestigioso riconoscimento Antonio Albanese (La seconda notte di nozze), Stefano Accorsi (Provincia meccanica), Roberto Benigni (La tigre e la neve), Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino e Claudio Santamaria (tutti per Romanzo criminale) e Luca Zingaretti (sia per Alla luce del sole che per I giorni dell’abbandono entrambi di Roberto Faenza).  Tra le donne conquistano un posto nella rosa delle finaliste come migliore attrice protagonista Asia Argento (Ingannevole è il cuore più di ogni cosa), Margherita Buy (I giorni dell’abbandono), Valeria Golino (Texas), Giovanna Mezzogiorno (La bestia nel cuore) e Katia Ricciarelli (La seconda notte di nozze). Tra gli attori concorrono come non protagonisti Erica Blanc e Lisa Gastoni (Cuore sacro di Ferzan Ozpetek), Silvana De Santis (Tickets di Olmi, Kiarostami, Loach), Angela Finocchiaro (La bestia nel cuore), Loretta Goggi (Gas di Luciano Melchionna), Angela Luce e Marisa Merlini (La seconda notte di nozze). E ancora Giuseppe Battiston (La bestia nel cuore), Rodolfo Corsato (Quando sei nato non puoi più nasconderti di Giordana), Riccardo Scamarcio (Texas e L’uomo perfetto di Luca Lucini), Gianmarco Tognazzi (Romanzo criminale) e Carlo Verdone (Manuale d’amore). La febbre, Manule d’amore e Romanzo criminale sono candidati anche per la sceneggiatura con Il resto di niente di Antonietta De Lillo e Quo vadis, baby? di Gabriele Salvatores. 10 i candidati al Nastro d’Argento per il miglior film straniero: Tim Burton per La sposa cadavere, George Clooney per Good Night, and Good Luck, Clint Eastwood per Million Dollar Baby, Michael Haneke per Cachè, Ron Howard per Cinderella Man, Jim Jarmusch per Broken Flowers, Hayao Miyazaki per Il castello errante di Howl, Marc Rothemund per Sophie Scholls – La rosa bianca, Martin Scorsese The Aviator, Aleksandr Sokurov per Il sole. Quattro i Nastri Speciali dell’anno: allo scenografo Dante Ferretti, alla costumista Gabriella Pescucci, al compositore Nicola Piovani e al montatore Pietro Scalia. A Barbora Bobulova va il Nastro Europeo, mentre a Stefania Sandrelli, che festeggia insieme al SNGCI un compleanno importante, sarà consegnato il Nastro d’Onore.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy