Pizzangrillo vince il Maxfest

Il corto di Marco Gianfreda si aggiudica la terza edizione del festival di Massafra. A Disinstallare un amore il Max Cut per il montaggio
19 Settembre 2011
Pizzangrillo vince il Maxfest

Pizzangrillo vince il Max Fest. Si è tenuta ieri sera la proclamazione dei vincitori del premio Max Cavallo presso la Masseria Accetta Grande di Massafra: il Max Fiction al miglior cortometraggio (1.500 €) è andato a Pizzangrillo di Marco Gianfreda, che inquadra il delicato passo a due del 65enne Ettore (Toni Bertorelli) e del nipotino Luca con – si legge nella motivazione della giuria – “una tensione umana già cara al cinema neorealista”.
Giunto alla terza edizione, il Maxfest, Festival di Cinema, Musica e Arti visive, è organizzato dall’Associazione Max Cavallo di Massafra e diretto da Alessandro Boschi e Valentina Mezzacappa: nella terza e ultima serata di ieri, Luca Bandirali ha proposto la performance musicale Cinema Sound Reboot, che rivisita il classico del muto dei fratelli Marx Animal Crackers con una nuova colonna sonora live e un dj set di musica black.
La giuria presieduta da Simone Annicchiarico e composta da Massimo Causo, Andrea Doretti, Miriam Mauti e Federico Pontiggia ha attribuito anche il Premio Max Cut al miglior montaggio (500 €) a Disinstallare un amore di Alessia Scarso. La cerimonia di premiazione si terrà a Massafra il 15 gennaio 2012.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy