Pirati in piazza

Fermate due persone all'anteprima veneziana di Shark Tale: si nascondevano nella basilica di San Marco
15 Settembre 2004
Pirati in piazza

Fallito tentativo di pirateria a Piazza San Marco per l’anteprima mondiale di Shark Tale. A una settimana dalla proiezione del cartoon organizzata nell’ambito della Mostra del Cinema di Venezia, alla presenza dei “doppiatori” Robert De Niro, Angelina Jolie e Will Smith, la Uip (distributore italiano del film) rende noto che nel corso della serata due persone sono state sorprese sulla terrazza della Basilica di San Marco mentre, munite di telecamera, filmavano le immagini del cartoon sul maxischermo allestito in piazza. Le due persone sono state fermate dalle forze dell’ordine e portate in questura, ma entrambe si sono dette ignare del divieto di riproduzione della pellicola e del tutto inconsapevoli delle conseguenze legali a cui andavano incontro. Determinante nella cattura dei due aspiranti pirati e’ stato il “night-viewer”, strumento per la visione notturna che consentiva  agli agenti della sicurezza di percepire ogni piccola  luce sospetta o  movimento equivoco e di segnalarlo  in  tempo  reale  agli  addetti alla sorveglianza del pubblico. Imponente il servizio d’ordine messo in atto per prevenire atti di pirateria. Agli oltre 4000 spettatori era stato vietato introdurre in piazza videotelefoni, videocamere e ogni altro strumento in grado di effettuare delle riprese e 60 agenti anti-pirateria erano sparsi per la piazza: 18 esperti erano posizionati ai lati esterni della platea, ognuno a controllare una sezione di pubblico,15  erano impedivano qualsiasi scambio tra il pubblico e l’esterno, 9 si trovavano nel back stage e nel gazebo, altri 8 erano posizionati presso i metal detector che monitoravano gli spettatori in entrata e quelli che si recavano ai servizi, 3 uomini tenevano costantemente sotto controllo l’entrata della piazza, 4 uomini, tra cui il supervisore dell’intera operazione, giravano continuamente nella piazza e tra i vari operatori. Di questi, 2 erano muniti di night-viewer, altri 3, sempre con lo stesso strumento, si trovavano all’interno degli uffici della Generali Assicurazioni dai quali potevano visionare l’intera piazza. Il bilancio conclusivo è di due persone fermate, diversi videotelefonini, sfuggiti al preventivo controllo degli oltre 20 metal detector, rilevati e disattivati, e un paio di videocamere sequestrate, tra le quali quella nascosta da uno degli  orchestrali che abitualmente lavorano nei bar della piazza.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy