Oggi in tv, lunga vita a Marilyn!

Visioni in quarantena sui canali free. Una giornata dedicata all'universo femminile: immagini iconiche e vite parallele tra le scelte della redazione per sabato 2 maggio
2 Maggio 2020
In evidenza, Tv
Oggi in tv, lunga vita a Marilyn!

Ecco i cinque film che la redazione di Cinematografo ha selezionato tra quelli programmati in chiaro per sabato 2 maggio.

 

QUANDO LA MOGLIE E’ IN VACANZA – Paramount Network (canale 27), ore 21:10

Rimasto a Manhattan dopo aver spedito la moglie Helen e il figlio nel Maine per le vacanze estive, il direttore di una piccola casa editrice, Richard Sherman, marito esemplare da sette anni, si trova alla prese con l’avvenente ed ingenua nuova vicina di casa, la cui bellezza mette in pericolo la fedeltà coniugale di Richard. Spumeggiante e intramontabile commedia di Billy Wilder: contro il perbenismo americano, l’ipocrisia dei piccoli-borghesi, l’erotismo perturbante di una diva fuori dal tempo (e dalla realtà…). Indimenticabile l’immagine di Marilyn con la gonna che si alza sulla grata della metropolitana.

 

LUNGA VITA ALLA SIGNORA! – Rai Storia (canale 54), ore 21:15

“Il ‘posto’ cui aspira l’adolescente Libenzio, affascinato dall’ambiente pur nel suo compito di ausiliario retribuito è ben altra cosa. E il suo ruolo nella vita che è diverso per il quale incontrerà ostacoli, fatiche e dolore, ma che gli consentirà di restare vivo ed integro senza venire imbalsamato a sua volta come gli appare quella gelida e terribile dama velata di nero, tra l’altro sempre atrocemente muta. Libenzio prende all’alba una decisione e, fuggendo fa una scelta di libertà e di vita autentica, inorridito dai rituali del potere e da quel sentore di morte, per rientrare a casa, tra gente povera, sicuramente incolta ma pulita, custode di valori essenziali ed eterni. Il film è assai ricco, allusivo quasi ad ogni passo, ma senza faticati e ingombranti simbolismi, a momenti anche vivace e divertente. […] Con notazioni finissime e pertinenti sempre ispirate a quel realismo magico (che in Olmi è ragione di stile, ma anche essenza di pensiero) il regista sorride e incide, gioca su ritmi di balletto ai limiti del surreale, non disdegna la beffa.” (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 103, 1987)

 

SLIDING DOORS – La 5 (canale 30), ore 22:55

A Londra la giovane Helen una mattina arriva in ritardo in ufficio, viene licenziata, decide di tornare a casa prima del tempo e qui la sua vita prende due svolte. Helen perde per un soffio la metropolitana, risale sul marciapiede, viene aggredita, portata per la medicazione in ospedale e quando finalmente riesce ad arrivare a casa trova Gerry, lo scrittore con cui vive, sotto la doccia, intento a prepararsi per la sua giornata di lavoro. Ma c’è anche la Helen che riesce a salire sulla metropolitana, ad arrivare a casa molto prima del solito e a sorprendere Gerry a letto con Lydia, la sua ex-fidanzata. Da questo momento le due storie si sviluppano separatamente ma in realtà intrecciandosi negli stessi luoghi, negli ambienti, negli incontri con le stesse persone. Prodotta, tra gli altri, da Sydney Pollack, una commedia sentimentale scritta e diretta con intelligenza da Peter Howitt.

 

MARIE ANTOINETTE – Paramount Network (canale 27), ore 1:00

“Sofia Coppola, pur scivolando nel passato, resta affezionata alle sue giovani donne recintate e perse nello stretto mondo in cui si trovano a vivere. Dopo le vergini suicide dentro un’opprimente famiglia americana, dopo la giovane americana spaesata a Tokyo, Maria Antonietta è un’altra teenager che non può essere tale, che parte dalla reggia di Vienna per la reggia di Versailles senza mai attraversare e conoscere il mondo. Vive (vive?) tra riti, vestizioni, balli, pranzi e feste, con accanto un marito re incapace a tutto. La soffocano i troppi dolci, pesanti vestiti, infinite scarpe, pizzi, crinoline, tutto l’armamentario di fine Settecento che le impedisce di essere semplicemente una ragazzina. Sofia Coppola vuole liberarla. Questa piccola donna bisogna salvarla dalla storia. Non si può evitarle il patibolo, ma almeno che le sia ridata la libertà di vivere una qualche gioia, qualche attimo di vaghezza.” (Bruno Fornara)

 

CIELO SULLA PALUDE – Cine34 (canale 34), ore 2:10

La famiglia di Luigi Goretti, bracciante agricolo, composta di padre, madre e sei figli, viene alloggiata per intercessione dei proprietari, nel casolare abitato dai coloni Serenelli, padre e figlio, nella malsana zona paludosa, vicino a Nettuno. I Serenelli accolgono con aperta ostilità i nuovi venuti. Luigi Goretti è un lavoratore instancabile, ma ben presto la malaria l’uccide. La famiglia, rimasta priva del suo capo, è esposta più che mai alle prepotenze dei Serenelli. Il vecchio, ubriacone e dissoluto, fa una corte assidua alla vedova; ma viene da questa risolutamente respinto. Il figlio Alessandro è preso da una passione morbosa per la figlia maggiore Maria, ancora quasi bambina. Da prima cerca d’attirarla con qualche piccolo dono, poi tenta d’usarle violenza. Ma la piccola gli resiste decisamente e gli sfugge, eccitando sempre più le malvagie brame del giovane, che giunge al punto di minacciarla. Biopic su Santa Maria Goretti diretto da Augusto Genina, premiato con il Nastro d’Argento per la miglior regia.

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy