Nelle mani di 007

Craig rischia un dito durante le riprese di Quantum of Solace. Che persevera nella sfortuna e nella pubblicità
13 Giugno 2008
Nelle mani di 007

Secondo infortunio per Daniel Craig durante le riprese del nuovo 007, Quantum of Solace. Due settimane fa l’attore britannico aveva rimediato otto punti al viso dopo un incidente occorsogli in una delle tante scene spettacolari del film. Due giorni fa il ferimento a una mano, con il povero Craig che ha rischiato d’affettarsi un dito ed è stato costretto al trasporto ospedaliero al Buckinghamshire Hospital di Londra. Gli è andata bene. A fine aprile sul lago di Garda due stuntman avevano rischiato di perdere la vita. La sfortuna dunque non ne vuole sapere di lasciare in pace l’agente segreto più famoso del mondo. Non è una novità. Nel 1967 in Si vive solo due volte, con Sean Connery nella parte della spia, una controfigura ci ha rimesso le gambe, tranciate dalle pale di un elicottero. Nel 1997 Pierce Brosnan si era beccato un proiettile sui set de Il domani non muore mai rimanendo parzialmente sfigurato. Nel 2002 Halle Berry era finita sotto i ferri per rimuovere da un occhio alcune schegge di granata che gli erano piovute addosso da La morte può attendere. Incidenti che hanno accresciuto l’aurea di maledettismo intorno alle avventure del personaggio di Ian Fleming, offrendogli ulteriore pubblicità. Come dire: non tutto il male vien per nuocere.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy