Nel mondo di Servillo

Dalla Trilogia della villeggiatura al "racconto di una straordinaria avventura": nel doc 394 di Massimiliano Pacifico, al TFF
28 Novembre 2011
Nel mondo di Servillo
L'attore Toni Servillo

Presentato nella sezione Cinema e Cinemi del 29TFF di Torino, 394 Trilogia nel mondo di Massimiliano Pacifico è un breve documentario che riprende le repliche e il dietro le quinte dello spettacolo teatrale della Trilogia della villeggiatura di Carlo Goldoni.
Sullo schermo la vita di una compagnia teatrale ripresa spettacolo dopo spettacolo, giorno dopo giorno, per tutta l’Europa.
“Gli operatori erano a tal punto mischiati con noi” dice Toni Servillo regista e attore del fortunatissimo spettacolo, “che ci siamo persino dimenticati che fossero presenti. Abbiamo anche dovuto censurarci per le cose di troppo che ci siamo lasciati sfuggire!”
394 non vuole però essere un documentario didattico sul teatro, “anzi, è proprio l’opposto!” prosegue Servillo. “E’ il racconto di una straordinaria disordinata avventura. 17 attori (10 sotto i trentanni) che provano gioia, paura, incertezza, noia, stanchezza. La vita dell’attore, insomma… con tutta la sua problematicità Recitare infatti è un problema perché pone una difficoltà quotidiana.”
La compagnia è stata ripresa per 330 ore, poi ridotte al montaggio a meno di un’ora; un’avventura che il regista Pacifico racconta come un un privilegio. “Vedere come Toni fosse concentrato e pronto a dare suggerimenti per migliorare lo spettacolo anche dopo trecento rappresentazioni mi ha insegnato tantissimo su questo mestiere”.
A produrre il documentario insieme al Piccolo Teatro di Milano e al Teatro d’Europa, c’è Teatri Uniti di Angelo Curti, già presente nella produzione del film Teatro di Guerra di Mario Martone.
“Il film di Mario e questo di Pacifico” consiglia Toni Servillo “dovrebbero essere nelle videoteche di ogni casa di appassionati di teatro perchè in modo molto diverso, ma complementare, raccontano cos’è la vita di teatro”.
Un’arte che in Italia ha da sempre vita durissima, nonostante il nostro sia il Paese dov’è nata la commedia dell’arte che ha affascinato tutta Europa.
“Sappiamo già che 394 non avrà la visibilità che merita (anche se Real Cinema Feltrinelli lo distribuirà in dvd). Ma del resto finchè la tv di Stato preferirà dare la prima serata a qualche puttanella pagata da qualche funzionario politico, il teatro sarà relegato alle tarde ore della notte… Com’è accaduto al bellissimo film che Paolo Sorrentino ha ricavato da Sabato, domenica e lunedì”.
Ma uno spettacolo tanto apprezzato come la Trilogia della villeggiatura riscuote successo ovunque venga rappresentato? “A Bilbao no!” sorprende i giornalisti Servillo. “A fine spettacolo siamo stati travolti da una straordinaria atmosfera  soporifera. Il che ci ha sorpreso… Per fortuna ci siamo rifatti subito con il calore della Catalunya!”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy