Metti un Divorzio a Las Vegas

Gli effetti del peyote e una serata un po’ sballata: Umberto Carteni dirige Giampaolo Morelli, dall'8 ottobre in sala
Metti un Divorzio a Las Vegas

Las Vegas, gli effetti del peyote e una serata un po’ sballata possono portare a un matrimonio fatto per gioco e neanche consumato. Se non che, vent’anni dopo, la giovane sposa (Andrea Delogu) è in procinto di un altro matrimonio e questa volta pare fare sul serio. Per farlo avrà bisogno di tornare in gran segreto nella città del gioco d’azzardo insieme a Lorenzo (Giampaolo Morelli) per divorziare.

E’ la storia di Divorzio a Las Vegas, il film di Umberto Carteni, che uscirà nelle sale l’8 ottobre distribuito in più di trecento copie da 01 distribution e che vede protagonisti oltre ai già citati Andrea Delogu e Giampaolo Morelli, anche Richy Memphis, Grazia Schiavo, Gian Marco Tognazzi, Vincent Riotta e Luca Vecchi.

“E’ stata una grande opportunità girare a Las Vegas. Avevo già girato negli Stati Uniti e non vedevo l’ora di tornare. Con Las Vegas come sfondo ci siamo misurati con un certo tipo di cinema e di immaginario collettivo e avevo un po’ di timore. Poi mi sono lasciato rapire dalle suggestioni del posto”, racconta il regista che porta in sala la prima commedia post Covid.

Gli anni del peyote sono lontani, e anche gli occhi non brillano più come un tempo.

Lei ora è una giovane manager in ascesa “con un retrogusto un po’ da stronzetta”, mentre lui è un ghost writer che scrive per i politici di qualsiasi schieramento, sempliciotto e ingenuo.

“Pur essendo di Rimini non ho passato un’adolescenza sballata come quella del mio personaggio. Sono stata davvero fortunata a essere stata scelta per questo film ed è stato bellissimo anche stare per un mese a Las Vegas. E’ stata un’occasione per mettermi alla prova e mi ha dato molta sicurezza in me stessa. Penso che la conduzione del programma La Vita in Diretta Estate l’ho retta bene anche grazie alla palestra che ho fatto per questo film”, dice Andrea Delogu, conduttrice televisiva e radiofonica, per la prima volta sul grande schermo. E Giampaolo Morelli: “Mi affascinava la purezza del mio personaggio e il suo romanticismo. E’ uno che crede in quest’amore vissuto a diciotto anni e che si ritrova dopo anni ad avere la possibilità di riconquistare la donna che ama. E’ convinto di essere ricambiato e vuole smascherarla perché sente che lei fino ad ora ha indossato una maschera”.

Nel cast anche Ricky Memphis e Grazia Schiavo. “Interpreto uno che finge di essere un maschio alfa. E’ un uomo intelligente e sensibile che riesce a intravedere dietro alla facciata rigida di una donna, ovvero Grazia Schiavo, cosa c’è che non va, la smaschera e fa dama”, dice Memphis. E Grazia Schiavo: “Sono un avvocato tutto serio che piano piano fa emergere la sua follia e la sua fragilità”.

Infine Giampaolo Morelli conclude: “Mi auguro che questa commedia contribuisca a riportare la gente al cinema. La sala non tramonterà perché è un’esperienza unica come quella di andare al pub”.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy