Lundini e Castellitto sul set

Protagonisti per Il più bel secolo della mia vita, diretto da Alessandro Bardani e tratto dall'omonimo spettacolo teatrale
Lundini e Castellitto sul set
Sergio Castellito e Valerio Lundini - Il più bel secolo della mia vita

Sono in corso le riprese de Il più bel secolo della mia vitadiretto da Alessandro Bardani, che firma anche la sceneggiatura con Luigi Di Capua, con protagonisti un inedito Sergio Castellitto e Valerio Lundini.

Il film è una coproduzione Lucky Red e Goon Films con Rai Cinema e in collaborazione con Amazon PrimeGabriele Mainetti riveste il ruolo di produttore creativo.

Distribuito da Lucky Red, il film è tratto dall’omonimo spettacolo teatrale, campione d’incassi, degli stessi autori ed è un dramedy che porta sul grande schermo l’assurdità di una legge tutta italiana che impedisce ai figli non riconosciuti di conoscere l’identità dei genitori naturali se non al compimento dei 100 anni, il fatidico secolo.

Sergio Castellitto e Valerio Lundini interpretano due personaggi diversi per età, provenienza, cultura e stile di vita, accomunati da un’unica ferita: sono N.N., ovvero due persone non riconosciute alla nascita. Condannati entrambi dalla cosiddetta “Legge dei 100 anni” ad un ergastolo invisibile.

Regia: Alessandro Bardani

Soggetto e Sceneggiatura: Alessandro Bardani e Luigi Di Capua con la supervisione di Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli

Fotografia: Timoty Aliprandi

Scenografia: Marta Marrone

Montaggio: Arzu Volkan

Costumi: Eva Coen

Casting: Eleonora Barbiero

Makeup & prosthetics designer: Andrea Leanza

Prodotto da: Goon Films e Lucky Red con Rai Cinema e in collaborazione con Amazon Prime.

Distribuito da: Lucky Red

SINOSSI

Un’assurda legge impedisce a Giovanni, figlio non riconosciuto alla nascita, di sapere l’identità dei suoi genitori biologici prima del compimento del suo centesimo anno di età. Per riuscire ad attirare l’opinione pubblica, la sua unica speranza è ottenere la complicità di Gustavo, unico centenario non riconosciuto alla nascita in vita. Il solo che avrebbe il diritto di avvalersi di questa normativa ma che sembra non aver alcun interesse a farlo. Il più bel secolo della mia vita racconta l’incontro tra un centenario proiettato nel futuro e un giovane ancorato al passato e della loro inaspettata amicizia.

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy